Uber_2_01

Uber farà rispettare i limiti ai conducenti controllando come guidano

Cosimo Alfredo Pina

L’app di Uber, quella che forse avete usato per richiedere una corsa, ha ovviamente una controparte che permette ai conducenti di accettare una richiesta e raggiungere il cliente grazie alla navigazione integrata. Stando al Wall Street Journal proprio a questa funzione potrebbe presto essere aggiunto il controllo dello stile di guida monitorando velocità, accelerate, frenate e svolte.

Alla fine di ogni corsa al professionista sarà fornito una “pagella” con punteggio sui suddetti parametri, eventualmente mostrando in quale parte del tragitto ci sono state manovre troppo brusche. Sempre stando al WSJ l’app sarà progettata anche per avvertire in tempo reale il guidatore se sta superando i limiti di velocità.

LEGGI ANCHE: Tra Toyota ed Uber nasce una collaborazione per il futuro del ridesharing

A completare il tutto il fatto che anche l’utilizzo dello smartphone (i tocchi sullo schermo) durante la guida sarà monitorato, presumibilmente per limitarlo alle operazioni strettamente necessarie. Ovviamente la cosa getta risvolti piuttosto importanti sulla privacy dei conducenti anche se Uber avrebbe pensato il tutto per la loro tutela, visto che in caso di controversie legate ad una valutazione bassa i dati potranno essere usati come prova.

Per ora si parla comunque di un esperimento, che dovrebbe partire nelle prossime ore in nove città statunitensi (tra cui Los Angeles e New York), e non è detto che ai conducenti andrà giù l’essere controllati così tanto.

Via: The VergeFonte: The Wall Street Journal