uber auto guida autonoma

Uber ha iniziato a fotografare le strade di Londra

Leonardo Banchi

Dopo il pioniere Street View in molti, Bing in testa, si sono attrezzati per effettuare la mappatura delle più importanti città del mondo ed arricchire i propri servizi con dati sempre più precisi e aggiornati. Stupisce un po’, però, vedere che anche Uber ha approntato automobili arricchite di scanner e fotocamere per mappare le strade di Londra.

L’obiettivo dell’operazione è in realtà piuttosto chiaro: ottimizzare sempre di più il servizio, riuscendo in modo automatico ad associare chi chiede un passaggio all’autista più vicino e a rendere le previsioni di arrivo sempre più affidabili, grazie alla creazione di modelli di flussi di traffico e alla registrazione dei luoghi in cui è possibile prelevare un cliente.

LEGGI ANCHE: Uber: -1,27 miliardi nella prima metà del 2016?

Tutti i dettagli del lavoro iniziato da Uber sono disponibili in un post sul blog ufficiale, firmato dal responsabile delle mappe Brian McClendon, precedentemente capo di Google Maps e al lavoro su Google Earth. McClendon ha anche dichiarato che il servizio di taxi sta già mappando varie città statunitensi, e che alla lista si aggiungeranno presto anche Città del Messico e Toronto.

Non si può fare a meno, infine, di pensare che questo lavoro potrà sicuramente giovare anche all’altro sorprendente esperimento di Uber, che mira a creare un servizio di trasporto con auto a guida autonoma.

Via: C|Net