realrtà virtuale

Un naso contro il mal di realtà virtuale

Cosimo Alfredo Pina

Una questione ben nota anche ai produttori di sistemi per la realtà virtuale è il fatto che dopo un certo periodo di uso, i visori possono indurre una sensazione di malessere assimilabile al comune mal di mare.

Il problema scaturisce su alcuni soggetti a causa del fatto che al cervello viene data una sensazione di movimento illusorio, non corrispondente con uno spostamento del corpo.

LEGGI ANCHE: La realtà virtuale di HTC Vive sarà la migliore, ma non economica

Uno studio portato avanti al Purdue College of Technology potrebbe risolvere il problema, o almeno limitarlo, con un semplice naso virtuale. Questo funge infatti da indicatore del movimento per il corpo, dando al cervello un punto di riferimento.

naso virtuale

In un test condotto su 40 soggetti, il mal di simulazione sarebbe stato ridotto del 13,5 % semplicemente riproducendo il naso del soggetto al centro della scena. I ricercatori del Games Innovation Laboratory hanno affermato che la tecnologia è estremamente economica e semplice da introdurre nella simulazione, anche se prima di confermare l’efficacia dovranno essere effettuati ulteriori test.

Via: Engadget