Screen-Shot-2014-10-21-at-1.23.28-PM-640x488

Un uomo paralizzato torna a camminare grazie alle cellule dell’olfatto

Lorenzo Fantoni

In questi giorni un team di scienziati polacchi ha affermato di aver ristabilito la sensibilità e parte delle capacità motorie in un paziente paralizzato.

La tecnica prevede il trapianto di fibre nervose dalle gambe e una sospensione di cellule di supporto ottenute dall’area del cervello deputata all’olfatto. Il risultato è senza dubbio impressionante, ma visto che per ora ha funzionato su un solo paziente, ci vorrà ancora molto prima che i ricercatori possano strutturare un protocollo generalizzato.

L’uso di cellule del sistema olfattivo è fondamentale, sono infatti le uniche cellule del sistema nervoso che si rigenerano col tempo. Ancora non si sa come, ma usandole si invia un messaggio all’area danneggiata della spina dorsale, spingendola a creare nuove connessioni. Il problema è che di solito le lesioni alla spina dorsale creano cicatrici che impediscono la ricrescita del troncone nervoso principale che devono essere rimosse prima di applicare la tecnica.

L’intervento polacco si è svolto così: per prima cosa si è rimossa la cicatrice che copriva gli 8mm di spazio nella spina dorsale, quindi si è rimosso completamente il bulbo olfattivo dal cervello per estrarne le cellule che di solito si occupano della ricrescita di quelle olfattive, che sono state poi iniettate insieme alle fibre nervose della gamba nell’area da riparare.

Per mesi interi non è successo assolutamente niente, ma al quinto mese il paziente ha iniziato a recuperare alcune sensazioni dalle gambe, mentre la massa muscolare ricominciava a crescere nella parte sinistra.

Al decimo mese la sensibilità alle gambe era ulteriormente aumentata, con un rinnovato controllo volontario dei muscoli della gamba destra. A questo punto il paziente era in grado di camminare con l’aiuto di supporti per le gambe e un assistente, ma col tempo è riuscito a camminare solo col supporto per le gambe e appoggiandosi a un camminatore simile a quello usato dagli anziani.

Al momento tutte le informazioni su questa storia sono una esclusiva della BBC, che detiene anche i diritti sul video in cui il paziente cammina. L’uomo si chiama Darek Fidyka ed era rimasto paralizzato in seguito a un accoltellamento.

La speranza è che da oggi ciò che è stato possibile per Darek lo sia anche per tutte quelle persone che vorrebbero camminare di nuovo.