cellular-virus-wallpaper

Una mutazione genetica rende due bambini immuni ai virus

Lorenzo Fantoni

I virus funzionano in base al meccanismo che, non avendo proteine, modificano le nostre per i loro scopi, ma cosa succederebbe se dessimo loro proteine sbagliate? Forse diventeremmo immuni ai virus che è esattamente ciò che succede a due bambini affetti da una rara mutazione genetica.

LEGGI ANCHE: Un impianto spinale dà speranza ai pazienti paraplegici

Questa immunità ovviamente ha un prezzo, i due bambini, di 11 e 6 anni hanno sofferto di ritardo nello sviluppo, perdita di udito, ossa fragili e un sistema immunitario indebolito, il che forse è peggio di  non dover mai avere la febbre. Tuttavia, la loro condizione apre nuovi scenari per le terapie antivirali.

La mutazione va a colpire un processo chiamato glicosilazione, ovvero quando una molecola di zucchero si unisce con altri elementi, come le proteine. Queste proteine con zucchero sono utilizzate dal corpo in molte funzioni, e sono proprio quelle attaccate dai virus. Se queste proteine non funzionano, molti virus  non funzionano, inclusi quelli di influenza, herpes, febbre dengue, epatite C e HIV.

La ricerca sta dunque studiando dei farmaci che blocchino temporaneamente la glicosilazione, senza i devastanti effetti collaterali sperimentati dai due bambini. Attualmente un metodo di questo tipo viene sperimentato per curare l’HIV, e i risultati fanno ben sperare.