Vetigel-Stops-Bleeding-In-Seconds-2

Una startup scopre il gel vegetale che blocca le emorragie

Lorenzo Fantoni

Suneris una startup dedicata alla bioingegneria ha sviluppato VetiGel, un polimero vegetale che dovrebbe funzionare come una sorta di “mattoncino Lego del corpo” riducendo drasticamente il tempo necessario per fermare le emorragie.

LEGGI ANCHE: Lenti a contatto con display integrato grazie alla stampa 3D

Quando inizia il sanguinamento di una ferita grave, il tempo è una risorsa fondamentale, sopratutto in scenari di guerra o soccorso particolarmente difficile, tutti campi in cui VetiGel può essere applicato sulle ferite per fermare in maniera quasi istantanea la perdita di sangue.

Second il CEO di Suneris, Joe Landolina, VetiGel è in grado di fermare una emorragia all’arteria femorale, una delle ferite più gravi per un soldato, in meno di un minuto. Considerando che di solito ce ne vogliono dai 5 ai 10, un tempo più che sufficiente per dissanguarsi, è evidente come questo gel possa realmente contribuire a salvare vite umane.

Il segreto del gel sono questi polimeri vegetali che sono in grado di ricombinarsi in base a ciò che gli viene messo a contatto. Dunque, se sono a contatto con tessuto umano, prenderanno la stessa forma in pochi secondi.

VetiGel non è ancora pronto per l’uso sugli umani, ma presto sarà disponibile per le cliniche veterinarie, in cui potrà essere finalmente testato sul campo, soprattutto in chirurgia. Il prodotto è stato infatti testato sugli animali, sotto supervisione di un chirurgo cardiovascolare, ed è stato decretata la sua sicurezza per uso veterinario.

La speranza è che superi presto tutte le certificazioni per l’uso umano e possa venire impiegato in tutto il mondo per salvare tutte quelle persone che lottano fra la vita e la morte, e per le quali un minuto può fare la differenza.