Finalizzate le specifiche per le trasmissioni audio su USB-C: addio jack!

Andrea Centorrino

Tempi duri per il connettore jack: dopo un’egemonia durata oltre un secolo, la sua variante da 3,5 mm è ormai arrivata al capolinea, almeno secondo i più grandi produttori di elettronica di consumo; dopo Apple e Motorola (ormai Lenovo), lo USB Implementers Forum ha finalizzato le specifiche per la trasmissione di segnali audio su collegamenti USB Type-C.

Le specifiche della Audio Device Class 3.0 permetteranno ai produttori interessati di realizzare dispositivi compatibili con il nuovo standard: il consumo energetico con connettore USB-C è comparabile a quello del jack da 3,5 mm, con in più il valore aggiunto di avere a disposizione meccanismi per il riconoscimento di hotword (come “Ok Google” o “Ehi Siri”) ed un po’ più di spazio all’interno dei dispositivi nel caso si opti per il solo segnale digitale.

Grazie a due pin del bus secondario del connettore USB-C, infatti, oltre al segnale audio digitale sarà possibile inviare anche audio analogico, rendendo eventuali adattatori da USB-C a jack da 3,5 mm abbastanza economici; questo, però, diminuirà i vantaggi in termini di spazio all’interno del dispositivo per via del DAC (Digital to Analog Converter) da integrare.

LEGGI ANCHE: La nostra guida all’acquisto di prodotti tecnologici

Ovviamente, la transizione non avverrà in tempi brevi, ed in ogni caso non tutti i produttori potrebbero essere interessati ad implementare questo standard: basti pensare a Samsung, che con la presentazione di Galaxy Note 7 ha sottilmente preso in giro Apple, della quale si vociferava da tempo che avrebbe abbandonato il jack audio con iPhone 7.

Via: EngadgetFonte: USB Implementers Forum