usi del lego

Gli usi più produttivi per il Lego (foto e video)

Leonardo Banchi

Ormai protagonisti di videogiochi, film, pubblicità e perfino parchi a tema, i mattoncini Lego hanno, nonostante i loro sessanta anni di vita, una popolarità difficile da scalfire. Fa piacere notare che, comunque, il loro pregio di stimolare la creatività delle persone è altrettanto saldo: ecco perché vogliamo mostrarvi alcuni degli usi più utili e interessanti trovati a giro per la rete.

LEGGI ANCHE: PancakeBot, la stampante 3D per pancake

Porta tappi per macchina fotografica

usi del lego tappi obiettivo

Chi ha a che fare con una reflex, per passione o per lavoro, si immedesimerà subito in questa situazione: che abbiate una tasca, uno zaino o un marsupio con voi, al momento di scattare una fotografia, riporre il tappo dell’obiettivo sarà un incubo. Problema che può facilmente essere risolto con due pezzi piatti di Lego: uno incollato al tappo, l’altro alla cinghia della fotocamera.

 

Organizer per chiavi e oggetti utili

usi del lego organizer chiavi

Il principio dell’oggetto precedente può anche essere esteso: chiavi, telecomando del cancello o addirittura il telefono: quante volte vi è capitato di scordare dove li avevate riposti appena entrati in casa? Basterà dotare ognuno di questi oggetti di un mattoncino e appendere vicino alla porta un pannello: ogni volta che entrerete potrete appendere le vostre chiavi in questo raccoglitore fai da te!

 

Raccoglitore di controller da gioco

Se le nostre console, tutte impilate l’una sull’altra, riescono a rimanere in ordine anche senza interventi particolari, lo stesso non si può dire dei controller: siano essi di una Playstation, XBox o Wii,  nella migliore delle ipotesi probabilmente li avrete tutti gettati dentro a un cassetto. Con un po’ di mattoncini Lego, però, potrete costruire un comodo stand e riporli in ordine senza alcuna fatica.

usi del lego game pad

Supporto per Kinect

usi del lego kinect

Rimaniamo in tema console: il Kinect, l’accessorio per il riconoscimento dei movimenti prodotto da Microsoft, ha permesso una significativa rivoluzione nel campo dei videogiochi, ma ha il grosso difetto di necessitare di un piano per appoggiarlo. Se volete risparmiare spazio, e renderne la vista un po’ meno intrusiva, ecco come costruire uno stand per appenderlo al lato superiore della televisione, proprio come il sensore della Wii.

 

Insegnare parole e numeri ai più piccoli

Ovviamente questo richiede che usiate i mattoncini adatti all’età del vostro alunno: con un pennarello scrivete lettere e numeri sul loro lato e usateli per comporre frasi e parole, oppure per proporre sfide aritmetiche da risolvere!

usi del lego insegnare matematica e parole

Dock per la ricarica di molti cellulari

usi del lego dock carica cellulariUn’altra struttura per sopperire a una necessità quotidiana: spesso, quando si attacca un cellulare al cavo per la ricarica, si è costretti a appoggiarlo su sedie, sui braccioli di qualche divano o addirittura in terra, in mancanza di un mobile vicino da usare come supporto. La situazione peggiora anche in caso di ricarica di più dispositivi: ecco perché costruire questo supporto con i mattoncini. Ulteriori perfezionamenti aggiungono la possibilità di far passare internamente tutti i cavi necessari e di codificare i livelli con i colori, in modo che ogni membro della famiglia abbia il posto personalizzato per il proprio device.

 

Calendario di Lego

Concludiamo con un progetto veramente affascinante: il calendario fatto con il Lego, per condividere l’organizzazione di vari progetti in ufficio. L’idea di base prevede un largo pannello da appendere al muro, diviso in settori che rappresentano i differenti giorni. A ogni progetto è assegnato un colore di mattoncini, e ciascuno potrà organizzare i propri impegni semplicemente attaccando un blocco di grandezza proporzionata al tempo necessario nel giorno corretto.

Espediente sicuramente simpatico, ma non troppo comodo per un mondo in mobilità come quello in cui viviamo, se non fosse per la seconda idea di Vitamin Designs, lo studio alla base di questo progetto: un software scansionerà il pannello e tramite il riconoscimento visivo provvederà a aggiornare il calendario online di tutti i membri del progetto, a seconda di come avranno posizionato i loro mattoncini.

Purtroppo, il progetto è ancora in sviluppo e non disponibile per l’uso, e non possiamo fare altro che lasciarvi il video dimostrativo; siamo però curiosi di conoscere le vostre idee: mostrateci nei commenti quali problemi avete risolto, o quali invenzioni avete creato utilizzando i famosi mattoncini!
http://vimeo.com/specialp/lego
VIA: LifeHacker