Vkansee presenta un lettore di impronte ottico per Windows

Giuseppe Tripodi

I lettori di impronte digitali si sono imposti rapidamente come strumento di autenticazione per gli smartphone: tuttavia, proprio per risparmiare spazio sui dispositivi mobili, alcune delle più importanti aziende produttrici stanno iniziando a sviluppare lettori che funzionano da sotto il vetro.

Questo è anche il caso di Vkansee, società cinese che qui al MWC ha presentato il primo lettore di impronte ottico da posizionare sotto il vetro pensato per laptop Windows.

LEGGI ANCHE: Apple ha brevettato un display che legge le impronte digitali

Questo sensore è infatti compatibile con Windows Hello (il sistema di autenticazione di Microsoft), è estremamente sottile ed è in grado di leggere un’impronta attraverso 2 mm di vetro. Inoltre, il sensore di Vkansee resiste ad acqua (e soprattutto sudore), è in grado di distinguere le dita reali da eventuali protesi e legge le impronte ad una risoluzione di 2.000 pixel per pollice, ossia un valore quattro volte superiore a quelli dei sensori utilizzati da Apple e Samsung.

Attualmente il sensore di Vkansee è in prova qui al MWC su un portatile Lenovo, ma la compagnia ha recentemente ottenuto una licenza software da Precise Biometrics, i cui algoritmi per l’identificazione delle impronte sono utilizzati da diverse aziende tra cui Google, Huawei, Xiaomi, Lenovo, LG, Vivo e Oppo, il che ci fa ben sperare per un eventuale lancio nel prossimo futuro.