vlc apple tv

VLC approda su Apple TV con funzioni familiari ed altre esclusive

Cosimo Alfredo Pina

Oggi si rivela una giornata di interessanti notizie per chi è in possesso di un’Apple TV di quarta generazione. Dopo avervi segnalato il rilascio della nuova versione di tvOS, adesso arriva il lancio ufficiale di VLC per Apple TV.

Già presente sull’App Store della tv smart di Apple, VLC, dopo una beta partita a novembre, porta fondamentalmente l’esperienza dell’app iOS sul grande schermo di casa vostra, con la maggior parte delle funzioni familiari a chi usa da tempo il popolarissimo riproduttore video.

Tra queste trovate supporto ai capitoli, ai sottotitoli, ai video con più tracce audio e alla velocità di riproduzione, quest’ultima funzione peraltro inedita su Apple TV. Per quanto riguarda la compatibilità dei file lo sviluppatore di Felix Paul Kühne ha spiegato:

“Su Apple TV l’utente può solo riprodurre contenuti registrati con un dispositivo mobile o acquistati su iTunes, quindi H264/AAC and HTTP Live Streams (HLS)”

VLC per Apple TV espande le capacità della piccola scatola permettendo di riprodurre praticamente ogni tipo di file (non solo video), anche dalla vostra rete locale grazie al supporto ai protocolli SMB, DLNA/UPnP, FTP e PLEX.

LEGGI ANCHE: VLC arriva su Chrome OS con un porting da Android quasi integrale

Altra interessante funzione è Remote Playback che permette di effettuare il casting ad Apple TV da un browser, sfruttando anche la cache, tramite una semplice interfaccia web e un meccanismo drag and drop.

Se avete già utilizzato VLC su altri dispositivi starete già scaricandolo sulla vostra Apple TV, mentre se è la prima volta che lo sentite dire, sappiate che questo programma open source e gratuito sarà probabilmente l’unico riproduttore multimediale di cui avrete bisogno sulla vostra Apple TV.

Fonte: Venture Beat