voyager

Voyager 1 è il primo oggetto artificiale ad aver lasciato il sistema solare?

Cosimo Alfredo Pina

Nel 2012 fu annunciato che la sonda Voyager 1 aveva lasciato il sistema solare per addentrarsi nello spazio interstellare, ma, poco dopo l’annuncio, fu proprio la NASA a smentire l’ufficialità della cosa a causa della mancanza di una misura certa. Gli ultimi dati ricevuti sembrano aver finalmente fatto chiarezza sulla questione.

LEGGI ANCHE: Un giro turistico in mongolfiera, ma nello spazio

L’iniziale incertezza era legata al fatto che i confini del sistema solare sono definiti dal campo elettro magnetico del sole (bolla solare), ma questa frontiera è piuttosto variabile e non tutti i membri della comunità scientifica si trovarono d’accordo sul fatto che la sonda avesse lasciato il nostro sistema di pianeti.

In questa settiman, con un comunicato ufficiale, la NASA ha dichiarato che la Voyager 1 ha senza dubbio raggiunto lo spazio interstellare, senza però lasciare propriamente il sistema solare. Ci sono voluti due anni per avere una misura certa, questo perchè l’unico momento in cui è possibile avere dati utilizzabili è durante le eruzioni solari più potenti.

Dal 2012 sono state tre le tempeste solari che hanno investito la sonda: una nel 2012, troppo debole per essere rilevata subito, una nel marzo 2013 che dava buona indicazione che la Voyager 1 avesse raggiunto lo spazio interstellare, e l’ultima risalente a marzo di questo anno.Proprio quest’ultimo evento avrebbe fugato ogni dubbio.

La NASA ci tiene quindi a precisare che la sonda non ha ancora lasciato il sistema solare, dato che deve ancora superare la striscia di comete che lo delimita fisicamente, ma è al momento è sicuramente l’oggetto realizzato dall’uomo che più si è allontanato dalla terra, raggiungendo lo spazio interstellare.

 

Via