sfondo-windows-10-scimmia-ninja

Windows 10 è utilizzato su oltre il 17% dei computer

Leonardo Banchi

Il momento in cui Windows 10 diventerà a pagamento si sta avvicinando, e forse anche per questo sempre più utenti si stanno avvicinando al nuovo sistema operativo di casa Microsoft. Windows 10, nello scorso Maggio, è infatti stato utilizzato sul 17,43% dei PC, secondo i dati raccolti da Net Applications.

La cifra, per quanto già sorprendente per un sistema operativo rilasciato da meno di un anno, mostra poi un netto avanzamento avvenuto proprio nell’ultimo mese: ad Aprile, infatti, Windows 10 era utilizzato “soltanto” sul 14,35% dei computer.

LEGGI ANCHE: Il PC Windows 10/Android più piccolo del mondo entra in tasca e costa 79$

A perdere quota in favore di Windows 10, nella classifica generale, è stato prevedibilmente soprattutto Windows 8.1, sceso all’8,77% dal 9,16% registrato in Aprile. Windows XP, non più supportato da oltre due anni, rimane saldamente al terzo posto in classifica, passando perfino dal 9,66% di Aprile al 10,09 % di Maggio, mentre ad occupare saldamente la prima posizione è sempre Windows 7, calato però dal 48,79% di Aprile al 48,57%.

E voi, quale preferite fra i sistemi operativi di casa Microsoft? Siete già passati a Windows 10, utilizzerete i due mesi che vi rimangono per l’aggiornamento gratuito o rimarrete fedeli a una delle versioni precedenti? Fatecelo sapere nei commenti!

Via: WindowsCentral
  • Lavoro in un negozio di informatica, molti clienti (non molto esperti) ci dicono che “il pc si è aggiornato a w10 da solo”, nonostante essi abbiamo sempre rifiutato. Forse usano banner un po’ ingannevoli, per costringere l’utente a installare il 10..

    • GattoMorbido

      L’ho sentita da più parti anche io questa storia. Sembra che in Microsoft stiano spingendo sull’aggiornamento come se fosse un grosso fix più che un cambio di sistema operativo.
      E ho scoperto che la fine di maggio è stata impostata come data entro cui far scattare l’aggiornamento…

      • Sì esatto, alcuni parlano di un “conto alla rovescia”. Se chiudi, Windows 10 verrà installato nella data prefissata o, spesso, al prossimo riavvio/spegnimento.
        Che poi, funzionasse bene… A molti da problemi: desktop nero, menu start che non si apre o non fa cambiare i tile, problemi nella barra delle applicazioni, s.o. che non parte proprio..

        • TheStraing

          Io lo uso da quando era una preview (sempre con installazioni pulite ovviamente) e non mi ha dato mai problemi.
          L’ho installato su 3 computer, uno dei quali è un portatile uscito con windows 7 (più di 5 anni fa) nel quale ho installato w10 con i driver del 7 e non ho avuto alcun problema…
          In quello stesso portatile ho installato ora la versione insider preview di w10 e anche in quella non sto avendo problemi…

          • Ho fatto l’aggiornamento sul mio pc e avevo problemi col menu start, non mi faceva sistemare/aggiungere i tile. Su un pc del lavoro, dopo l’aggiornamento, non funzionava più il menù start e la barra delle applicazioni.
            In entrambi i casi, dopo, come dici tu, INSTALLAZIONI PULITE, i problemi si sono risolto e tutt’ora abbiamo Windows 10. Il problema è l’aggiornamento a w10, non w10 in sé per sé.

          • TheStraing

            Dipende tutto dal sistema operativo di partenza… se ad esempio avevi installato w7 pieno di programmi e con il registro intasato (come può essere con un pc mai formattato) puoi avere delle incompatibilità. Infatti quello che suggerisco sempre è aggiornare per ottenere la licenza e poi reinstallare da zero.

          • Un pc era con W8.1 e l’altro con W7, con svariati programmi installati, ovviamente. Infatti abbiamo fatto così e continuiamo a fare così: aggiornamento e poi installazione pulita.

    • E’ successo ieri anche alla mia ragazza. Il fatto e’ che MS ha cambiato la dialog: adesso in pratica non si puo’ piu’ rifiutare in quanto lui ti propone una data per l’aggiornamento. Prima potevi chiudere la dialog con la X e lui lo prendeva come un no, ora non e’ piu’ cosi’. La data rimane impostata, e dunque lui aggiorna.
      In questo modo, fanno presto ad aumentare le percentuali… 😉

      • Eh, doveva provare a vedere se era possibile cambiare la data.. Come dici tu, chiudere con la X non serve a niente, è un tacito consenso all’installazione di Windows 10.

        • si’ ma questo comportamento e’ stato cambiato “a tradimento” perche’ prima se premevi la X lui non confermava la data.

          • Infatti non sto dicendo che avete sbagliato qualcosa voi, è Microsoft che attua politiche (a mio parere) poco corrette per far aggiornare a Windows 10.

    • And91

      Però, da quello che ricordo, c’è una voce nelle impostazioni per tornare all’OS precedente.

      • Sì certo, valida per un mese, ma l’utente medio-basso non lo sa e non lo fa.. Sperando sempre che funzioni.

  • Dobermann Ita

    Installato su un netbook asus del 2007 (nativo XP!) aggiornato a 2GB di ram ed ssd, funziona perfettamente…

  • Davide

    diciamo che le persone possono lamentarsi solo a livello morale, il sistema che stanno usando anche se pagato non è di loro proprietà, ma concesso in licenza dietro pagamento,il che vuol dire che se domani vi rendono obbligatorio l’aggiornamento dovete passare ad altro se non vi sta bene

  • Per quelli che hanno paura di aggiornare a W10 (e fanno male), consiglio GWX Control Panel. E passa la paura.

    • Oliver Cervera ✔ᵛᵉʳᶦᶠᶦᵉᵈ

      Io prima di formattare (e non aggiornare direttamente a Windows 10) ho fatto un bel po’ di prove in VM.
      Alla fine ho usato bel po’ di tool per eradicare le funzionalità non gradite a me:
      – O&O ShutUp 10 per disabilitare Cortana, OneDrive, tutta la telemetria voluta e non voluta insieme alle relative opzioni nei menu di Impostazioni>Privacy
      – SpyBot AntiBeacon per aggiungere ulteriori domini negli host (sempre telemetria, privacy, ecc non richieste)
      – Win 10 Toggle Tweaker (V3.4) per eliminare la quasi totalità delle UWP, ho risparmiato solo Meteo.
      – Ultimate Windows Tweaker 4 per un sacco di roba: disabilitare il nuovo pannello calendario/ora, il nuovo pannello volume, riattivare il Visualizzatore Foto, ecc.

      Ah, e ho comprato e installato Start is Back già che mi trovavo, fatto davvero bene.

      Un bel lavoraccio, ma alla fine sono soddisfatto.

      Non mi faccio usare dall’OS, sono io che lo uso come diamine voglio. Ho aggiornato a W10 per sfruttare la promozione e quindi non rimanere bloccato su un OS precedente, e per alcune innovazioni che sicuramente son valide.

      • Io sono ancora in fase di studio (installato tardi, e sono un bradipo), però devo dire che, un paio di cazzate a parte (che spero risolvano) il nuovo start menu è geniale.
        Il solo fatto di lanciarlo, iniziare a scrivere il nome dell’app o del gioco o del file e poi fa tutto lui è bellissimo.
        Si, ha voglia di controllo (poi proverò i programmi che elenchi), però trovo Cortana un must irrinunciabile.
        E OneNote a me piace (nonostante su Android stia peggiorando ad ogni update 🙁 )
        Concordo nel non farsi usare dall’OS…. ma nell’usarlo 🙂

        • Oliver Cervera ✔ᵛᵉʳᶦᶠᶦᵉᵈ

          Io ho iniziato a “studiarlo” solo da Novembre con l’aggiornamento 10586, perchè la RTM era davvero troppo acerba. Il ciclo di sviluppo di M$ era di rilasciare i S.O. nell’ultimo trimestre dell’anno e infatti la 10586 è la RTM che sarebbe dovuta essere.

          – A me il menu start fatto così non piace. A parte che lagga da bestia anche su macchine potenti ed è molto buggato, la visualizzazione di “tutte le app” è sprecata e il testo è troppo grande – è evidente che sia ideato sempre per un uso touch. Anche i programmi pinnati sono evidentemente troppo grandi, sia sulla sinistra che i quadrettoni sulla destra. Le mattonelle sulla destra li trovo antiestetiche, anche perchè sono tutte diverse. In ogni caso troverei utile avere solo la mattonella del meteo, o al massimo la finanza se la seguissi. Infatti Meteo è l’unica “app” che non ho fatto fuori, perchè è fatta bene.
          Inoltre Start Is Back offre un buon livello di personalizzazione, e impedisce anche il caricamento dei processi di Cortana.
          – Cortana per me è una cavolata assurda, parlo di uso PC, ci metto meno tempo a scrivere quello che voglio, piuttosto che parlare ad un assistente che non so come funziona, e dovrò ripetere la domanda tre volte. Poi a mio parere Cortana è la rappresentazione perfetta dell’americano medio: la pigrizia. Ci vuole tanto a creare un evento nel calendario? Lo deve fare il PC per te? Boh. Poi usa Bing, quindi inutile dire che non serve a nulla 😀 Per non parlare dell’enorme quantità di dati personali che ciuccia via.
          – Anche la “vecchia” ricerca, Wndows7 style, fa il suo eccellente lavoro. Non cerca su internet, ma per quello esiste un programma chiamato “Browser”. Inoltre preferisco avere una ricerca dedicata, ovvero offline, in start.
          – Ti consiglio di provare i programmi che ho usato, ma usali con cautela e fai prove in VM. Scrivono entry negli host, alcuni anche nel firewall, altri modificano chiavi di registro. Crea un punto di ripristino prima di modificare qualcosa.
          – One Note mi piace e lo uso sia per lavoro che a casa. Ma uso il programma vero, quello di Office 2016 per intenderci, ho la licenza. Ho rimosso quello integrato. Che me ne faccio di una app? Su Android è terribile, hai ragione. Stessa storia per Skype. Rimosse tutte le zozzerie integrate e installato Skype normale.

          Non capisco con queste app dove andremo a finire.

          Mi fa piacere che condividi la mia idea su l’usare un OS 🙂

          • A me non lagga, e non ho un PC pompato [solo un i5 con 8GB di ram, SSD + 4 HDD (verranno ridotti comprando HDD più capienti) e GTX 750Ti: nulla di che], la visualizzazione di “tutte le app” si può togliere dalle impostazioni del OS (rimane “le più usate”).
            Si, Cortana è molto americana (non per nulla da loro Bing funziona molto bene…. arrivasse anche da noi il vero Bing… ( ok, io uso DuckDuckGo come motore di ricerca, non faccio testo 😀 ), epperò se stai già facendo qualcosa lanciare una app via voce (meteo, calendario), prendere un appunto, eccetera è comodo. Nulla di stratosferico, però se ti passa per la mente una cosa prendi l’appunto (blocco note o onenote) vocalmente.
            Già installati ed usati 🙂

            (e, si, ca va sans dire che il punto di ripristino l’ho creato… come sempre 🙂 )

            Ah, non è lo stesso OneNote di Office? Non ci ho ancora fatto caso, ma non sapevo fosse una versione “app” (tipo W10M)… mi sa che installo quella vera anche io 🙂 (ho la licenza del solo OneNote, uso LibreOffice come suite)

            Skype eradicato via… quale programma hai detto permette di disinstallare le app? Perché non ho trovato nulla in nessuno *_*

            Pare che Win 10 Toggle Tweaker sia una specie di crapware, quello non l’ho installato 🙂

          • Oliver Cervera ✔ᵛᵉʳᶦᶠᶦᵉᵈ

            Non voglio dire che lagga, ho sbagliato a usare quel termine, ma spesso ho visto che non risponde come dovrebbe. Riguardo la visualizzazione “tutte le app” c’è semplicemente troppo spazio sprecato perché è una UI “touch”.
            Io ho sempre Sticky Notes aperto sulla barra delle applicazioni quindi per me è più veloce.

            OneNote di Office è un programma, OneNote integrato in W10 è una Universal App. Sono lo stesso prodotto, ma per farti capire è come Word dallo store e Word normale. In realtà prendere le note è una funzionalità base, quindi la differenza in termini di funzionalità non è assurda, ma preferisco usare i programmi di Office 2016, che ho comprato (me l’ha fornito la mia azienda ad un prezzo regalo XD)

            Win 10 Toggle Tweaker non è crapware nè adware. Devi scaricare il file che è un txt (prendilo da qui goo . gl /oKYwd3), da rinominare in bat. Non c’è nessun virus, ma ovviamente essendo un file che modifica tutto, qualche antivirus potrebbe allarmarsi. Una volta aperto il Toggle Tweaker, se ricordo bene è l’opzione 9, puoi disinstallare le UWP, One Drive, Cortana ecc. Puoi scegliere i programmi UWP uno ad uno o toglierli tutti 🙂

          • Per quello che la uso (tasto win e iniziare a scrivere il nome del programma da usare… dopo 2 o 3 lettere appare) va benissimo 🙂
            Sul fatto che sia touch si, purtroppo è vero… anche se vi è pure la modalità tablet che è ancora peggio.
            Ho OneNote di Office 2015, lo conosco 😉

            (prima o poi riscarico e reinstallo quello e braso l’app)
            (anche se, per l’uso che ne faccio, mi basta e avanza)

            Tu parli dello script, io del famigerato Windows 10 (e non Win 10) Toggle Tweaker… puro crapware 🙂
            Ora lo scarico, rinomino in bat, e mi diverto 🙂

      • Davide

        In pratica potevi restare a 7

        • Oliver Cervera ✔ᵛᵉʳᶦᶠᶦᵉᵈ

          lol
          Non posso. Ho comprato la licenza di Windows 8.1 poco prima dell’annuncio di Windows 10, sapendo che al 99% ci sarebbe stato un upgrade gratuito.
          Il punto è che è inutile rimanere su un vecchio sistema. Ho notato enormi differenze prestazionali fra Windows 7 e 8.1 (ho un SSD). Windows 8.1 non mi piace, ma l’ho adattato alle mie esigenze. Lo stesso per Windows 10: ha delle funzionalità che sono valide, altre Nadella poteva tenersele per sè. In ogni caso ora sono soddisfatto.

  • SalAlien

    Windows 10 è il sistema operativo che meno mi è piaciuto da quando esiste Windows