zont1

Volete un synth portatile? Zont potrebbe fare al caso vostro

Lorenzo Mortai

I sintetizzatori tascabili non sono una novità, ma uno dei suoi ultimi modelli, lo Zont (ecco il sito ufficiale), pare abbia le carte in regola per sbaragliare la concorrenza. A partire dal design, minimal e morbido al tempo stesso, completamente nero e curvo ai bordi, così come i morbidi tasti, anche essi tutti neri.

Le uniche note di colore sono le cartucce che potete inserire sul cartridge superiore, le quali servono a modificare il suono e registrare i pezzi creati. Le dimensioni sono quelle di un telefono più o meno, sta comodamente in tasca ed è quindi utilizzabile ovunque.

LEGGI ANCHE: Con Zungle Panther la musica si ascolta con le ossa

Integra una antenna WiFi, tasti retroilluminati, schermo AMOLED, Bluetooth e porta USB-C (ed è disponibile anche fra gli accessori, un dock che aggiunge un ingresso MIDI ed RCA). L’unico problema è che, al momento, lo Zont non è ancora disponibile. Non disperate però, il suo creatore, Pavel Golovkin, ha dichiarato che lo sarà entro il 2017, rimanete sintonizzati.

Fonte: The Verge