Recensione Mirror's Edge Catalyst

5 motivi per cui Mirror’s Edge Catalyst merita la vostra attenzione

Giorgio Palmieri Preparatevi a vestire ancora una volta i panni della bella Faith in Mirror's Edge Catalyst per Playstation 4, Xbox One e PC.

Nel 2016 EA ha deciso di puntare anche su titoli minori. Tra questi spicca Unravel, un vivace platform sviluppato dal team svedese Coldwood e venduto a prezzo ridotto. Tuttavia, oltre ai prodotti più di nicchia e caratterizzati da piccoli budget, c’è un titolo in uscita che, sebbene il predecessore non abbia avuto il successo sperato dai suoi produttori, merita un approfondimento: stiamo parlando di Mirror’s Edge Catalyst di Dice.

Le origini

Prima di tutto, Mirror’s Edge Catalyst non è propriamente un gioco nuovo per EA. Infatti, nel non troppo lontano 2008, venne pubblicato Mirror’s Edge per Playstation 3 e Xbox 360, un’avventura in soggettiva nella quale la protagonista, doppiata da una poco convincente Asia Argento (forse ritornerà, stando a Wikipedia), doveva sfruttare le sue incredibili abilità atletiche per trasportare informazioni da una parte all’altra della città, i cui mezzi di informazione erano stati soggiogati dal governo. Nonostante l’eccessiva brevità dell’esperienza, il gioco si rivelò essere incredibilmente ben fatto e unico nel suo genere, un motivo in più per essere più interessati al suo successore.

Reboot

Ora va di moda far ripartire da zero una serie, e Mirror’s Edge non si sottrae a tale operazione. Un “due” davanti al titolo avrebbe evidentemente influenzato i consumatori: del resto, questo Catalyst è un reboot che riprende dal predecessore la protagonista, le meccaniche di gioco e l’ispiratissima direzione artistica, cambiando totalmente la storia. Siamo nuovamente immersi in un contesto distopico, dove un gruppo chiamato il Conglomerato ha preso il controllo di qualsiasi cosa, ma le tematiche sono state approfondite. Di conseguenza potreste giocare direttamente questo seguito senza dover assaporare il capitolo uscito su PS3, X360 e PC.

Gameplay

Punto di forza di Mirror’s Edge Catalyst è il gameplay, nel quale vengono riprodotte fedelmente le movenze della disciplina del parkour. Padroneggiare il sistema di controllo non è semplice e richiede pratica per essere appreso al meglio ma, una volta imparato, muoversi tra i grattacieli della città di Glass sarà una passeggiata. In questo reboot, la full-body expierence è stata ulteriormente affinata, e ogni salto, capriola o caduta restituirà delle sensazioni realistiche e concrete. Piccola nota: è stata totalmente rimossa la parte shooting, pertanto l’azione si concentrerà sui combattimenti corpo a corpo, adesso migliorati e più coinvolgenti.

Mondo aperto

A differenza del capitolo uscito nel 2008, che contava su una impalcatura a livelli, questo secondo episodio sposa la struttura open world, elemento che va quindi a limare il difetto di eccessiva linearità dell’originale. Potrete quindi vagare liberamente nella mappa, raccogliendo oggetti utili ad aumentare le proprie statistiche, completando incarichi secondari, o semplicemente correndo senza meta. Gli sviluppatori hanno inserito diversi segreti raggiungibili solo ed esclusivamente tramite delle speciali acrobazie da effettuare con un tempismo perfetto. Conoscere l’ambiente circostante è quindi importantissimo non solo per completare le missioni nel minor tempo possibile, ma anche per battere i punteggi dei propri amici grazie al multiplayer asincrono.

Sul bordo dello specchio

Le architetture asettiche che fanno da sfondo alle vicende sono ancora una volta magnifiche, e sono ulteriormente valorizzate dal mondo ora esplorabile in lungo ed in largo. Il contrasto tra la pulizia a schermo e il marcio che si cela all’interno delle strutture, seppur come idea artistica sia semplice, è veramente uno spettacolo per gli occhi, ma anche per le orecchie, visto che l’aspetto musicale è stato affidato a Solar Fields, nome d’arte del compositore Magnus Birgersson, un vero maestro nella realizzazione di tracce sonore ambientali.

Mirror’s Edge Catalyst arriverà nei negozi il 9 giugno su Playstation 4, Xbox One e PC. Potete preordinarlo su Amazon attraverso questi link:

Mirror's Edge Catalyst Cover