Tanti nuovi dettagli su Assassin’s Creed: Origins: combattimenti in parte ispirati a The Witcher 3 e tanto altro

Lorenzo Delli

Siamo piuttosto convinti dell’autenticità dell’immagine di Assassin’s Creed: Origins che vi abbiamo mostrato giusto qualche giorno fa. Persino questa nuova fonte conferma l’autenticità delle immagini finora trapelate, affermando che non si tratta certo di un errore, ma di un leak voluto dall’azienda per alimentare l’hype o comunque far parlare del gioco.

L’elenco che vi stiamo per riportare, tradotto dall’inglese, arriva da 4chan e da Reddit, e comprende un gran numero di dettagli riguardanti Assassin’s Creed: Origins. Sempre a detta della nuova fonte, il gioco verrà svelato nel corso del prossimo E3.

LEGGI ANCHE: Rayman Legends e Monopoly: tutti i dettagli sui giochi Ubisoft per Nintendo Switch

Le varie informazioni sono in ordine sparso. Occhio agli spoiler, se non volete rivelarvi niente sulla trama fareste bene a pazientare un altro po’. Altrimenti troverete un sacco di informazioni interessanti.

  • I leak sono tutt’altro che accidentali. Le immagini che abbiamo visto finora (1, 2) sono autentiche. La prima è piuttosto vecchia. La seconda è tratta dalla demo che vedremo in azione all’E3 2017.
  • Ci saranno nuove meccaniche di esplorazione, tramite l’utilizzo di un aquila. Il nome dell’aquila dovrebbe essere Akhom.
  • Non ci sono torri in gioco. Sfrutteremo l’aquila per attività secondarie e per scoprire punti di interesse. C’è comunque un limite alla distanza che l’aquila può percorrere e alla lontananza dal giocatore.
  • I personaggi parleranno in inglese grazie all’Animus 5.0. Il personaggio sarà seduto nell’Animus, non andrà a spasso per una stanza come succede nel film.
  • Ci sarà un nuovo protagonista di sesso maschile, meticcio, probabilmente di origini israeliane. È un assassino già ben addestrato, e ha un nuovo team che lo seguirà e lo aiuterà nell’impresa. William, Rebecca e Shaun faranno la loro comparsa durante la storia.
  • La parte nell’era moderna avrà aree più vaste in stile Assassin’s Creed 3 e molta più interazione con altri personaggi. Verrà evidenziato il fatto che assassini e templari esistono ancora e che hanno un importante impatto sul mondo moderno.
  • Un pezzo dell’Eden è stato utilizzato durante l’Esodo e l’attraversamento del Mar Rosso. Se ne parlerà durante la storia principale.
  • Il gioco dovrebbe essere ambientato tra il 1.400 e il 1.200 a.C..
  • Non ci saranno combattimenti navali. L’imbarcazione che si vede nell’immagine trapelata qualche giorno fa serve solo per il trasporto. È un po’ come in The Witcher 3.
  • A quanto pare il mondo di gioco è davvero bello, anche in mare aperto. Talvolta è meglio godersi le traversate che utilizzare il viaggio veloce.
  • Navigheremo anche attraverso l’est del Mediterraneo.
  • Gli sviluppatori si sono concentrati al 100% sulla storia. Per il momento non c’è multigiocatore, ma dovrebbero esserci micro-transazioni.
  • Ci sono un gran numero di aree tropicali. Non mancano miraggi, oasi e varie isole da esplorare.
  • Il protagonista è una “versione più silenziosa” di Altair. Gli assomiglia, anche se è un po’ più “oscuro”. È già stata pianificata una trilogia che lo vede protagonista. Il prossimo capitolo sarà ambientato in Grecia.
  • Il sistema di combattimento è stato completamente rivisitato. I nemici avranno diversi pattern di attacco, e cercheranno continuamente di colpirci sui fianchi. Sulla falsa riga di quanto visto in The Witcher 3, ma ben più intuitivo.
  • Le componenti stealth sono ancora più integrate nel mondo di gioco. Ci potremo nascondere dietro gli angoli, tra la folla, negli edifici, in cespugli e in altri luoghi. Una sorta di incrocio tra il modello stealth di Syndicate e Unity, ma meglio congegnato. Lo stealth “sociale” è molto enfatizzato: ci nasconderemo anche tra gruppi di schiavi.
  • La corsa libera sarà simile a quella di Syndicate/Unity, con un pizzico di Watch Dogs 2. Risulterà quindi più fluida e dolce.
  • Il motore grafico è un rework di quello visto in Syndicate, ma risulterà comunque ben differente.
  • Non ci sarà una versione per Nintendo Switch, Origins uscirà su PS4, Xbox One e PC entro la fine del 2017
  • Le lame nascoste ci saranno, anche se saranno piuttosto elementari e richiederanno di perdere un dito. Ci saranno anche arco, scudo, varie spade, lance e coltelli da lancio.
  • All’inizio il protagonista (nel passato) non ha un nome. Dopo un po’ inizieranno a chiamarlo Shed, come il Dio della caccia.
  • Le abilità saranno sistemate in un classico albero di talenti. Ci saranno più alberi, combattimento, stealth e movimento.
  • Potremo acquisire vari pezzi di equipaggiamento che si sovrapporranno all’aspetto base del protagonista.
  • Potremo abbassare od alzare il cappuccio a piacimento!