Atari si prepara a lanciare una nuova console? Potrebbe essere, a giudicare da questo video teaser

Edoardo Carlo Ceretti -

Atari è un nome glorioso per la storia dei videogiochi. Fra gli anni Settanta e Ottanta fu protagonista della scena mondiale, contribuendo ad una diffusione più capillare dei sistemi da gioco domestici. Purtroppo però, dalla metà degli anni Ottanta l’azienda statunitense operò delle scelte sbagliate, sprofondando in una crisi che vide nell’ascesa della PlayStation di Sony il definitivo colpo di grazia. Infatti, dal lancio di Jaguar nel 1993, Atari non ha più commercializzato nuove console. Ma come ogni fenice che si rispetti, potrebbe rinascere dalle proprie ceneri?

Di recente vi abbiamo parlato della prossima uscita di una versione portatile della gloriosissima Atari 2600, grazie alla collaborazione con AtGames. Da qualche giorno però, è online anche un nuovo sito, chiamato AtariBox, che non è altro che uno spazio semivuoto che accoglie un video teaser pubblicato su YouTube. Il video in questione (che potete vedere a fine articolo) della durata di una ventina di secondi mostra quello che sembrerebbe essere un dispositivo dalle linee rétro tipiche delle console anni Ottanta. Le immagini, accompagnate da una musichetta accattivante, terminano con l’invito a seguire il progetto, per essere i primi a saperne di più.

LEGGI ANCHE: La leggendaria Nintendo PlayStation funziona davvero, ma non ha giochi (video)

Al momento è difficile fare previsioni su questo possibile nuovo progetto di Atari. Ciò che è certo è che Atari non naviga affatto in buone acque dal punto di vista economico, quindi dubitiamo fortemente che possa avere la forza di lanciare una vera nuova console in grado di rivaleggiare con i tre colossi mondiali Sony, Microsoft e Nintendo. Potrebbe quindi più probabilmente trattarsi di un altro progetto di retrogaming, per fare leva sull’effetto nostalgia di coloro che negli anni Settanta e Ottanta erano ragazzi e che ricordano ancora con grande affetto lo storico marchio di Atari. Non mancheremo di riportarvi ulteriori nuove notizie sul progetto, non appena ne sapremo di più.

Via: EurogamerFonte: Ataribox