Blind è un thriller psicologico in VR realizzato in Italia (video)

Giorgio Palmieri

Il team torinese Tiny Bull Studios e l’australiana Surprise Attack Games hanno annunciato Blind, un thriller psicologico sviluppato per la realtà virtuale, in uscita su HTC Vive e Oculus Rift in primavera, ed entro la fine dell’anno su PlayStation VR.

La premessa ricorda i tratti di produzioni quali Perception e in minor parte Stifled: svegliandosi in una strana stanza non sapendo come sia arrivata lì, una giovane donna fa la sconvolgente scoperta di aver perso il senso della vista.

LEGGI ANCHE: Recensioni Perception | Stifled

Spinta dal misterioso Custode, la donna – di cui vestirete i panni – dovrà esplorare una villa contorta e spaventosa usando l’ecolocalizzazione.  Le onde sonore rivelano brevemente i contorni degli oggetti, permettendole di navigare nella villa, risolvere enigmi e scoprire il mistero di ciò che sta accadendo e perché. Mentre si avvicina sempre più alla verità, tuttavia, sarà costretta a confrontarsi con il suo peggior nemico – quello che lei non vede o non vedrà.

La trama ci sembra intrigante, e viverla grazie alle lenti del visore sarà senz’altro un’esperienza unica. Stuzzica il vostro interesse?