Per la prima volta nella storia, fra i candidati all’Oscar spunta un videogioco: Everything

Leonardo Banchi

Per la prima volta nella storia, un videogioco compare fra i candidati alla vittoria di un Oscar: si tratta di Everything, il singolare titolo per PC e PS4 nel quale è possibile vestire i panni di tutto ciò che popola il mondo virtuale: da un animale, fino a una molecola o perfino un sasso.

La motivazione del singolare evento è stata spiegata dallo stesso creatore del gioco, David OReilly, attraverso un tweet: Everything ha ottenuto il premio della giuria per l’animazione al Vienna Shorts Festival, conquistandosi così un posto fra i pretendenti ai premi dell’Academy.

LEGGI ANCHE: Everything – La recensione

Due sono le particolarità che hanno reso possibile la candidatura di un videogioco in mezzo ai tradizionali film: da una parte, la possibilità di Everything di “giocarsi da solo”, grazie a una modalità che in modo automatico fa passare il gioco fra diversi animali e oggetti, rendendolo di fatto un film d’animazione; e dall’altra la presenza di una regola speciale per la categoria dei corti, che a differenza dei contendenti nelle altre categorie non devono necessariamente essere stati riprodotti nei cinema.

Un riconoscimento storico quindi per il mondo dei videogiochi e per la cura messa dagli sviluppatori nelle loro opere, che ormai da tempo hanno poco da invidiare ai prodotti messi in onda in cinema e televisioni.

Via: Eurogamer.itFonte: Gamespot