Perché il nuovo God of War è importante, in 2 minuti

Giorgio Palmieri

Il 20 aprile si avvicina, e lì fuori c’è chi non è ancora convinto della bontà del nuovo God of War, sul quale abbiamo già speso un po’ di ore, sincerandoci della sua effettiva qualità. La nostra anteprima parla da sé ma, al di là delle particolarità del gioco, di cui parleremo in maniera approfondita nell’imminente recensione, l’ultima fatica di Santa Monica Studio è uno di quei titoli importanti, quelli che segnano un traguardo ben prima della loro uscita.

LEGGI ANCHE: God of War Anteprima | Gameplay

I motivi sono racchiusi nel video-speciale in calce, in cui abbiamo cercato di essere più riassuntivi possibili per rientrare nel fatidico obiettivo dei due minuti. Non è stato affatto facile comprimere le informazioni data la grandezza di un progetto del genere, ma se riuscite a vedere il filmato in questione qui sotto, vuol dire che, alla fine, ce l’abbiamo fatta.