Il creatore di BioShock punta in alto: il suo nuovo gioco sarà più ambizioso dell’Ombra di Mordor

Giorgio Palmieri - In foto, un fierissimo Ken Levine

Dopo la chiusura di Irrational Games, la software house autrice di BioShock e BioShock Infinite, il fondatore Ken Levine ha iniziato a lavorare ad un nuovo progetto all’interno di Ghost Story, una nuova azienda a lui affidata, sotto la custodia di Take-Two.

Stando a quanto dichiarato ai microfoni di IGN, il game designer promette un videogioco basato sul principio di “narrative Lego, secondo cui una storia può essere rigiocata numerose volte, proponendo sempre una differente narrazione ad ogni sessione.

LEGGI ANCHE: Ken Levine su Final Fantasy

Tra le peculiarità del progetto, spicca la volontà di realizzare un prodotto più impegnativo rispetto a BioShock, e soprattutto più longevo, proprio perché punta a creare una lunga relazione con i giocatori.

Una delle ispirazioni del team è proprio il Nemesis System de L’Ombra di Mordor, ma sarà molto più ambizioso (come lo sarà L’Ombra della Guerra, tra l’altro), tanto ché il gioco reagirà a qualsiasi cosa farà il giocatore, in una narrativa simile a quella proposta da System Shock 2. La curiosità c’è, ma per ora dobbiamo affidarci alle sole parole del buon Ken Levine, di cui francamente ci possiamo fidare.

Via: EurogamerFonte: IGN