Nintendo NX Cartuccia

Prima immagine di Nintendo NX e qualche dettaglio sul processore NVIDIA Tegra

Lorenzo Delli Nintendo NX sarà prima di tutto una console portatile: ecco il perché della scelta del processore NVIDIA Tegra. Vediamo una prima possibile immagine e qualche dettaglio proprio sul comparto hardware della nuova console di Nintendo.

Grazie ad un report di poche ore fa a cura di Eurogamer.net siamo venuti a conoscenza di un sacco di dettagli riguardanti Nintendo NX, ovvero la nuova console del colosso nipponico che sarà lanciata a marzo 2017.

Sappiamo che si tratterà di una console portatile a cartucce dotata di controlli fisici che, all’occorrenza, possono essere staccati per diventare due controller di gioco. Sappiamo anche che sotto al cofano si nasconderà un processore NVIDIA Tegra. Al momento però non esistono foto della console (che potrebbe essere svelata già da questo settembre), ma sempre Eurogamer, qualche ora dopo la pubblicazione del report, ha aggiunto una interessante immagine di Nintendo NX utile ad illustraci il funzionamento dei controller staccabili.

Nintendo NX foto

I due controller potrebbero quindi essere simili a quella della prima Wii: entrambi fornirebbero un analogico multidirezionale, uno dei due potrebbe poi contare su quattro pulsanti mentre l’altro sulla classica croce direzionale (che potrebbe essere usata alla stregua dei quattro pulsanti classici). Viene da pensare ai controller della Wii proprio a causa dell’assenza di un doppio analogico su entrambi che potrebbe rendere impossibile giocare con alcuni titoli.

LEGGI ANCHE: Line-up Nintendo NX

Vi avevamo promesso anche qualche dettaglio sul processore di Nintendo NX, ovvero un Tegra di casa NVIDIA. Più fonti hanno confermato che il primo dev kit di Nintendo NX è spinto da NVIDIA Tegra X1, il processore Tegra di ultima generazione che è possibile trovare su NVIDIA Shield Android TV e su Google Pixel C. Al momento quindi la console non potrebbe competere con PlayStation 4 e Xbox One a livello grafico, ma l’obiettivo di Nintendo sarebbe quello di puntare sulla portabilità, proponendo forse un successore di Nintendo 3DS e, contemporaneamente, di Nintendo Wii U.

LEGGI ANCHE: Dettagli Nintendo NX

La potenza di Tegra X1 può essere sperimentata solo con i vari port dedicati proprio a NVIDIA Shield con Android TV quali DOOM BFG Edition, che su PS3 e Xbox 360 gira a 720p e 60 fps mentre sulla console di NVIDIA a 1080p e 60 fps, o Metal Gear Rising: Revengeance e Resident Evil 5 che però non risultano poi così sorprendenti. È però possibile, anzi, molto probabile, che la versione finale di Nintendo NX non monti Tegra X1 bensì Tegra X2, ovvero un chip di nuova generazione che potrebbe essere presentato da NVIDIA tra pochissimi giorni.

Di X2 sappiamo pochissimo: potrebbe vantare architettura Pascal, e quindi un processo costruttivo FinFET a 16 nm (X1 era a 20 nm), e che la CPU potrebbe essere costituita da due core Denver e da un processore ARM Cortex-A57 quad-core. Scarseggiano invece i dettagli sulla GPU, ovvero il dettaglio più importante a riguardo del fantomatico Tegra X2. Vi terremo ovviamente aggiornati con i futuri sviluppi.

Fonte: Eurogamer.net
  • Mattia Angius

    la morte di Nintendo

    • Valerio

      perchè?

      • Aleg8

        Xe appena esce è gia vecchia e poi esistono emulatori per tablet.