Nintendo Switch: confermata la presenza del SoC NVIDIA Tegra X1 “stock”

Lorenzo Delli

La collaborazione con NVIDIA è stata una delle prime cose annunciate da Nintendo in merito alla sua nuova console irbida, Nintendo Switch. Da quanto riportato prima del lancio della console, si pensava di trovare a bordo una versione custom di NVIDIA Tegra X1, processore già utilizzato da NIVIDIA per le sue Shield TV.

I primi teardown avevano svelato che si trattava del SoC NVIDIA ODNX02-A2, una sigla che purtroppo indicava ben poco. I colleghi di TechInsights sono però andati ancora più a fondo, scoprendo che il processore presente a bordo di Nintendo Switch è proprio un classico Tegra X1, senza nessun tipo di personalizzazione. Si tratta quindi di un SoC dotato di 4 core Cortex A57, 4 core Cortex A53 e di un GPU con 256 core architettura Maxwell.

LEGGI ANCHE: Recensione Nintendo Switch | Teardown Nintendo Switch

Il Tegra X1 presente a bordo della Switch gira a 768 MHz in modalità dock, mentre in modalità portatile è quasi dimezzato, 384 MHz, con minimi a 307,2 MHz in modo da salvaguardare la durata della batteria. Si tratta comunque di un bel po’ di potenza, considerato che stiamo parlando di una console portatile. In modalità dock però siamo ben lontani dalle prestazioni di PS4 e Xbox One.

Via: MultiplayerFonte: TechInsights
  • gianluca campostini

    se fosse vero vorrebbe dire che il mio oneplus 3 è più potente di switch anche in dock…

  • Giorgio Pirozzi

    Non hanno imparato nulla da wii u.
    Che delusione