Le vendite di Nintendo Switch procedono a gonfie vele: 4,7 milioni di unità spedite

Edoardo Carlo Ceretti

Che Nintendo Switch rappresentasse la volontà dell’azienda giapponese di voltare pagina dopo la deludente parentesi rappresentata da Wii U, era piuttosto chiaro. C’era bisogno di qualcosa di innovativo, perché gli esigenti videogiocatori di tutto il mondo avevano dimostrato di non accontentarsi più di minestre riscaldate, nonostante fossero marchiate Nintendo. Ecco quindi una console ibrida, la creazione di un segmento sostanzialmente nuovo rappresentava un vero azzardo. Un azzardo vincente però, secondo i dati delle spedizioni della nuova console.

Lanciata all’inizio dello scorso mese di marzo, in nemmeno cinque mesi Nintendo Switch è stata spedita in ben 4,7 milioni di unità in tutto il mondo, nonostante una disponibilità che a lungo è stata limitata. Le vendite della console vanno di pari passo con le copie dei videogiochi di punta di Nintendo Switch, con The Legend of Zelda: Breath of the Wild che ha venduto 3,92 milioni di copie (anche se alcune di queste in versione Wii U) e Mario Kart 8 ben 3,54 milioni di copie.

LEGGI ANCHE: Nintendo Switch, la recensione (foto e video)

Il successo di Nintendo Switch ha fatto schizzare il fatturato dell’azienda giapponese, che ha chiuso lo scorso trimestre a ben 154 miliardi di Yen (circa 1,2 miliardi di euro), il miglior dal 2011. Anche i profitti quindi sono tornati in positivo, con 21,3 miliardi di Yen (circa 163,7 milioni di euro), contro le perdite pari a 24,5 miliardi di Yen (circa 188,3 milioni di euro) dell’anno passato. Insomma, Nintendo Switch per ora è stato un successo e l’andamento non accenna a cambiare.

Via: Eurogamer.net
  • FrancHolic

    Penso che il fatturato sia per 3 mesi: Marzo-Aprile, Aprile-Maggio, Maggio-Giugno (non conto Luglio, perché solitamente i dati di vendita riguardano il mese precedente a quello in corso), perciò sono 4,7 milioni in 3 mesi, decisamente una forte ripresa rispetto alla (sigh) WiiU-era.