PGS - 9

Come volevasi dimostrare, la campagna Kickstarter per PGS è stata cancellata

Lorenzo Delli

Lo avevamo definito “un sogno nel cassetto di molti appassionati di videogiochi” e purtroppo tale rimarrà. La campagna Kickstarter dedicata a PGS, Portable Gaming System, un ibrido console portatile / smartphone con Android e Windows 10 in dual boot con il supporto fino a 8 GB di RAM e 128 GB di memoria interna, è stata cancellata, nonostante avesse ampiamente superato la soglia prevista per il successo della stessa.

Secondo quanto riportato, pare che la campagna Kickstarter servisse a tastare il terreno vista anche l’insistenza di alcuni possibili investitori. Lo scetticismo generale dietro il progetto (non solo nostro) e la quota fondi investiti passata da 360.000 a “soli” 303.000 dollari nel giro di poco proprio a causa dello scetticismo dilagante, la società ha optato per chiudere la campagna e dedicarsi privatamente al progetto, cercando però di raccogliere ugualmente fondi dagli utenti promettendo di aprire i pre-ordini (per un prodotto che, vi ricordiamo, non esiste) alla modica cifra di 299$, un prezzo maggiore quindi di quello previsto su Kickstarter.

Insomma, la fantomatica console portatile potrebbe non essere del tutto defunta, ma date le premesse e quello che è successo su Kickstarter, siamo ancora più scettici a riguardo.

Fonte: Liliputing
  • Amedeo Masia

    era fakeissimo

  • Cris

    Ma chi ha pagato su Kick perde i soldi o viene rimborsato?

    • Speriamo di sì.

    • Giammy

      Li riprende, i soldi vanno a kickstarter durante la fase di founding, appunto perché se non va a buon fine ridà indietro i soldi subito

    • Dario

      Il problema è se la fase di funding finisce con successo e poi il progetto non viene portato a compimento…. In quel caso sei completamente scoperto (tant’è che la stessa PayPal ha detto che non copre da “acquisti” effettuati su piattaforme di crowdfunding)!