Primo, mastodontico aggiornamento per Sea of Thieves

Matteo Bottin E se vi dicessimo che hanno sostituito tutto il gioco con la sua versione aggiornata?

È passata proprio una settimana dal lancio di Sea of Thieves da parte di Rare e Microsoft (era proprio il 20 marzo), e già è stato rilasciato il suo primo aggiornamento. Gli sviluppatori lo mettono in chiaro subito nelle note di rilascio ufficiali: non si tratta di una patch, ma di un aggiornamento del gioco intero.

Perché lo abbiamo definito “mastodontico”? Beh, basta dare un’occhiata al peso dei download per capirlo:

  • PC (Windows 10): 19,53 GB
  • Xbox One: 9,99 GB
  • Xbox One X: 18,97 GB

Non si tratta dunque di piccoli accorgimenti: Rare ha preferito sostituire l’intero client di gioco, andando a risolvere i bug segnalati dalla community e migliorando la stabilità complessiva delle prestazioni di gioco su tutte le piattaforme.

LEGGI ANCHE: Anteprima Sea of Thieves (video)

In particolare, le note di rilascio indicano una serie di modifiche, alcune relative a tutte le piattaforme, altre specifiche per il 4K nativo di Xbox One X. Inoltre, Rare ha deciso di non proseguire con l’implementazione della Tassa sulle morti, in base alle richieste portate avanti dalla community.

  • I giocatori che avevano riscattato il Pack Cane Nero del pre-order troveranno i loro oggetti nella cassa delle personalizzazioni. Coloro che non hanno ancora ricevuto il loro codice dovranno aspettare un messaggio su Xbox Live nei prossimi due giorni.
  • I personaggi non perderanno più i dettagli del corpo come i capelli e le cicatrici.
  • Corretto un bug che impediva di raccogliere una cassa dopo averla dissotterrata.
  • Corretto un bug che impediva di trovare nell’inventario armi e equipaggiamenti dopo essere entrati in una partita.
  • Armi, capi d’abbigliamento e personalizzazioni della nave rimarranno selezionati in tutte le sessioni.
  • I giocatori potranno d’ora in poi vedere in maniera corretta i titoli degli altri giocatori.
  • I serpenti si comporteranno in maniera corretta, girandosi per guardare il giocatore quando provocati.
  • Il movimento degli animali e degli scheletri attorno ai pendii è stato corretto.
  • Il gioco non si bloccherà dopo aver accettato un invito durante il matchmaking.
  • Le istruzioni delle missioni della Gilda dei Mercanti sono state corrette.
  • L’illuminazione è stata migliorata per migliorare le performance su molteplici isole e avamposti.
  • Risolto un problema che provocava un persistente tintinnio dopo essere stati uccisi da più barili esplosivi.
  • I gabbiani volteggeranno da ora anche sui barili galleggianti.
  • I giocatori non saranno più rapiti da un tentacolo invisibile del Kraken.
  • Risolti alcuni problemi che causavano il crash del gioco.

Preparatevi dunque a dover scaricare una enorme mole di dati per aggiornare il gioco. Ma non abbiate paura: gli sviluppatori ci informano anche che i prossimi aggiornamenti arriveranno in patch “più piccole” (sperando molto più piccole). Avete già provato Sea of Thieves? Cosa ne pensate?

Via: EuroGamerFonte: Sea of Thieves