PEA

L’eSport si fa serio con la Professional eSports Association

Giorgio Palmieri

La Professional eSports Association (PEA) è una associazione che mira a regolamentare, stabilizzare e valorizzare l’universo competitivo attraverso obiettivi a lungo termine.

Nata quest’anno, la PEA ha annunciato che sarà ufficialmente operativa a partire dall’anno prossimo, precisamente a gennaio, mese in cui debutterà con Counter-Strike: Global Offensive nella sua prima stagione, in un torneo, diviso in dieci settimane, che avrà un montepremi di 500,000$.

LEGGI ANCHE: Sky si ispira a Twitch per l’eSport

L’ente verrà lanciato con ben sette squadre importanti alle spalle: Team Solomid, Cloud9, Team Liquid, Counter Logic Gaming, Immortals, NRG eSports e compLexity Gaming. Jason Katz, commissario della PEA, ha colto l’occasione per sottolineare che l’organizzazione rappresenta qualcosa di realmente nuovo nell’eSport:

[…] è un ente professionale in cui le più grandi squadre del Nord America si sono unite per creare un ambiente a lungo termine stabile e sano per i giocatori.

Sarà quindi formata una commissione composta dai giocatori sia per le regole che per eventuali lamentele. Sembra un passo avanti positivo per il mondo dell’eSport, e un ottimo modo per migliorare le relazioni tra le organizzazioni e i giocatori, visto che anche i ricavi saranno divisi a metà, in maniera equa.

Seguite attivamente questo tipo di competizione sportiva digitale? Fateci sapere nei commenti.

Fonte: Engadget