Quake Champions

Quake Champions non sembra essere davvero Quake (video)

Giorgio Palmieri - La pietra miliare degli FPS sta per tornare. Più o meno.

Dopo l’annuncio all’E3 2016, Quake Champions ha scatenato l’interesse dei nuovi appassionati, e lo scetticismo dei fan di vecchia data della celeberrima saga di Quake.

Per domare quindi la curiosità e i dubbi che circondano questo nuovo progetto, il direttore di id Software Tim Willits ha sottolineato che il nuovo Quake verterà su classi e Campioni con super poteri per traghettare il leggendario sparatutto nell’era moderna e, quindi, per renderlo accessibile a più persone possibili.

LEGGI ANCHE: Doom – Recensione Multiplayer

L’amaro in bocca c’è: credevamo che almeno Quake rimanesse fedele allo spirito del multigiocatore ad arena classico, senza preclusioni di alcun tipo. Invece sembra che questo Champions si avvicinerà più ad Overwatch come gameplay, o comunque a prodotti simili basati sulla cooperazione tra eroi. Per la cronaca, anche il multiplayer di Doom ha subito diversi stravolgimenti per andare incontro al mercato e alla tendenze, pur rivelandosi una modalità divertente e su cui abbiamo speso molte ore.

Speriamo solo che Quake Champions sappia gestire al meglio la struttura di gioco senza badare troppo ai rivali, allo scopo di mantenere una sua precisa identità. Ulteriori informazioni sul titolo in questione saranno rivelate al QuakeCon di quest’anno, che si terrà dal 4 al 7 agosto: nel frattempo, godetevi il video in compagnia di Tim Willits.