8.0

Si muore in I Expect You To Die! (recensione PSVR)

Giorgio Palmieri -

Recensione I Expect You To Die – Reinvitare il videogioco per come lo conosciamo ora non è cosa semplice, specie se si parla della realtà virtuale, baluardo di un mezzo d’intrattenimento sempre meno avvezzo all’originalità. Bisogna vivere di compromessi nell’universo VR, questo è vero, ma alla creatività non c’è limite. Ad esempio, I Expect You To Die fa della morte una lezione di vita, e della risoluzione di puzzle uno strumento di divertimento unico per il modo in cui è proposto. Ecco la nostra recensione.

Editore Schell Games
Sviluppatore Schell Games
Piattaforme PSVR, Oculus Rift, HTC Vive
Genere Rompicapo
Modalità di gioco Singolo giocatore

Video Recensione I Expect You To Die

I concetti espressi nei paragrafi di questo articolo sono racchiusi nel video a seguire, che include spezzoni tratti dalle sessioni di gioco su PSVR, in abbinata con PS4 Pro.

Mio figlio poteva morire!

I Expect You To Die è un rompicapo a realtà virtuale che vi mette nei panni scomodi di un agente segreto d’elite, il cui obiettivo è quello di sopravvivere a situazioni nelle quali il tasso di mortalità è ben più alto del normale. Si viene calati in ambienti pieni zeppi di trappole e pericoli, che sembrano essere usciti dai film a la Mission Impossibile, e bisogna cercare di completare l’operazione prima di essere uccisi in qualche modo.

Facciamo un esempio, tanto per essere chiari: la primissima missione consiste nel mettere in moto una macchina per scappare da una stanza in cui aleggia un gas tossico. Prima, però, sarà necessario aprire la saracinesca che blocca l’unica via d’uscita: scendere dall’auto o abbassare i finestrini non sono quindi due buone idee, ma nemmeno quella di accendere la vettura senza le dovute precauzioni rappresenta il massimo della saggezza, visto e considerato che stiamo parlando di un veicolo pregno di sistemi di sicurezza.

Interagire con l’ambiente di gioco è semplicissimo: si può giocare sia con il controller Dualshock 4, che con due PlayStation Move. In entrambi i casi, il sistema di controllo risulta essere comodo, anche se i cosiddetti “gamepad gelato”, come facilmente intuibile, donano al gioco un’immedesimazione senza pari. Comunque sia, con l’aiuto della telecinesi, è possibile raccogliere qualsiasi oggetto senza doversi sporgere in maniera innaturale, senza quindi causare problemi di tracciamento anche in spazi ristretti: a ciò si sommano diverse opzioni per ruotare, avvicinare, allontanare e persino far fluttuare nel vuoto qualsiasi oggetto. È tutto estremamente funzionale e pratico, e persino leggere un documento sul quale sono trascritte le istruzioni su come disattivare una bomba avviene in modo naturale.

Le soluzioni, poi, toccano vette di creatività notevoli, tanto-ché rimarrete spesso stupiti da cosa vi si parerà davanti, e dalle meccaniche che precedono il momento gratificante del completamento, utopico nel caso in cui decidiate di raggiungerlo senza morire almeno un paio di volte. Effettivamente, perdere la partita per un piccolo sbaglio, e dover ricominciare daccapo il livello, può provocare un po’ di frustrazione, ma questa fa parte del gioco: del resto, la costruzione degli enigmi spesso presenta dei segnali di probabile morte, quindi sta a voi capire quando e soprattutto come agire, con la giusta dose di pazienza e sangue freddo.


Dovessimo chiedergli qualcosa in più sarebbe di sicuro una longevità maggiore, e quindi livelli aggiuntivi. Sia chiaro, è difficile stabilire una durata generale, ma gli scenari non sono tantissimi e, soprattutto, una volta scoperte le soluzioni, difficilmente ci ritornerete sopra. Eppure, l’opera di Schell Games è praticamente uno dei veicoli più indicati a mostrare le potenzialità e il fascino della realtà virtuale ai vostri amici, e anche ai parenti più scettici.

8.0

Giudizio Finale

Recensione I Expect You To Die  Giudizio Finale – I Expect You To Die è una raccolta di escape room digitali imperdibile per i possessori di un PSVR. Sarà breve, e occasionalmente frustrante, ma in questo momento siete davanti ad una delle poche esperienze che si avvale della realtà virtuale nella sua interezza. Morirete provandola, ancora e ancora, ma fidatevi: ne rimarrete stupiti.

PRO CONTRO
  • Enigmi creativi
  • Uso intelligente e comodo della realtà virtuale
  • Momenti di genuino stupore
  • Talvolta frustrante
  • Si poteva osare di più nella longevità

Recensione I Expect You To Die – Trailer

Recensione I Expect You To Die – Screenshot

  • Bonnox

    la sigla non ricorda un po’ james bond? comunque ottima la citazione a Les gold, ahah
    bella recensione comunque.
    però peccato che non ci sia una trama

    • Sì è vero, molto James Bond, non so perché mentre scrivevo non m’è venuto