8.5

Recensione LEGO Star Wars: Il Risveglio della Forza

LEGO Star Wars: Il Risveglio della Forza, divertimento assicurato! (recensione)

Lorenzo Delli -

Recensione LEGO Star Wars: Il Risveglio della Forza – Recensire un titolo del genere per noi di SmartWorld è piuttosto difficile: se ci seguite abitualmente saprete che alcuni di noi sono accomunati da una discreta passione per i mattoncini di origine danese. Se poi unite una delle saghe fantascientifiche più famose ed apprezzate di sempre al fascino dei mattoncini LEGO è davvero difficile restare obiettivi.

Niente paura: nei paragrafi che seguiranno manterremo comunque la nostra obiettività, ed analizzeremo il titolo in questione anche a confronto con i tanti titoli LEGO editi da TT Games e Warner Bros., che hanno avuto modo di curare anche quest’ultimo gioco dedicato al settimo capitolo della saga di Star Wars.

LEGGI ANCHE: LEGO Star Wars: Il Risveglio della Forza disponibile per iOS

LEGO Star Wars: Il Risveglio della Forza non si limita a trattare gli eventi del settimo capitolo della saga ovviamente in salsa LEGO, ma espande ulteriormente l’universo andando ad approfondire alcune linee storiche aggiuntive che potrebbero attirare coloro i quali sono sempre in cerca di materiale extra riguardante Star Wars, ma procediamo per gradi. Vi proponiamo come prima cosa, come oramai di consueto, la nostra video recensione che va a riassumere i concetti espressi nei paragrafi che trovate qui di seguito insieme ad alcune scene tratte dalla versione dedicata a PlayStation 4 del gioco. Buona visione e buona lettura!

Video Recensione LEGO Star Wars: Il Risveglio della Forza

È una trappola!

Il prologo di LEGO Star Wars: Il Risveglio della Forza è una vera e propria trappola! Pensate che inizi con Poe Dameron che si reca su Jakku a recuperare la mappa che porterà a Luke Skywalker? Niente di più sbagliato! Sarete proiettati nel bel mezzo della battaglia di Endor, sia sul pianeta, nei panni di Han Solo, la Principessa Leia, Chewie, R2-D2 e persino nei panni dei piccoli ma combattivi Ewok, sia intorno alla Morte Nera, a bordo dei mitici Millennium Falcon e X-Wing di Wedge Antilles.

Come se non bastasse combatterete anche l’Imperatore nei panni di Luke e di suo padre, portando finalmente equilibrio nella forza (sì, come no… NdR). E perché dovrebbe essere una trappola? Semplice, perché una volta terminato il prologo, che in parte serve ad introdurre alcune nuove dinamiche di gioco, desidererete follemente un nuovo gioco LEGO dedicato alla trilogia originale con grafica e gameplay rinnovati!

LEGO Star Wars Il Risveglio della Forza Screenshot - 13
Padre e figlio fianco a fianco contro il malvagio Imperatore.

Quali nuove dinamiche di gioco?

Nel precedente paragrafo abbiamo fatto cenno a nuove dinamiche che coinvolgono il gameplay di questo nuovo gioco LEGO. Dopo tantissimi giochi legati al marchio danese caratterizzati da meccaniche praticamente identiche, TT Games in Il Risveglio della Forza ha introdotto un paio di gradite novità.

  • Multi-costruzioni: se avete giocato ai precedenti titoli LEGO, mobile e non, vi ricorderete che per risolvere determinati puzzle ambientali è necessario scovare mattoncini da costruzione distruggendo quanto vi circonda per poi utilizzarli per assemblare nuovi strumenti. Proprio questa fase è stata ampliata permettendo al giocatore di costruire varie alternative, alcune utili a risolvere classici puzzle ambientali per proseguire con quanto proposto dal livello, altri per scovare alcuni dei segreti nascosti nel livello affrontato.
  • Le coperture: TT Games rivoluzione parte della struttura di gioco introducendo delle vere e proprie sparatorie a base di coperture, in stile Gears of War per intenderci. Ci troveremo quindi dietro coperture, ovviamente di LEGO, a dover sparare a vari bersagli statici o in movimento sotto una vera e propria pioggia di blaster. Il giocatore potrà optare per eliminare prima le ondate di truppe avversarie per poi concentrarsi sulle postazioni fisse o viceversa, sfruttando anche eventuali vantaggi offerti dal terreno di gioco per annientare le minacce presenti.
LEGO Star Wars Il Risveglio della Forza Screenshot - 31
Le costruzioni sono sempre al centro della risoluzione dei puzzle ambientali, e adesso sono anche multiple!

Contenuti a più non posso

Oltre a queste nuove dinamiche, come già accennato nell’introduzione, in LEGO Star Wars: Il Risveglio della Forza ci sono tutta una serie di nuovi contenuti licenziati direttamente da LucasArts che permettono ai giocatori di vivere in prima persona alcuni eventi non narrati nelle pellicole cinematografiche. Alcuni servono come collegamento tra Il Ritorno dello Jedi e Il Risveglio della Forza, come il salvataggio di Ackbar a fianco di Poe Dameron o la cattura dei Rathars con la ciurma di Han Solo, altri ad ampliare quanto intravisto nell’ultima pellicola, come l’esplorazione dei segreti di Jakku nei panni di Lor San Tekka o una serie di missioni segrete contro il Primo Ordine nei panni del Corsaro Cremisi.

Se ci aggiungete i tantissimi livelli relativi proprio a Il Risveglio della Forza, il prologo ambientato durante la Battaglia di Endor, i tantissimi segreti sparsi nei livelli, la modalità libera e i tanti altri contenuti che lo caratterizzano, capirete che la longevità e la contenutistica di questo nuovo gioco TT Games sono degni di un vero e proprio titolo tripla A. Il filmato che trovate qui di seguito illustra alcuni dei contenuti aggiuntivi presenti nel gioco.

Un comparto tecnico al top

Come se non bastasse, anche il comparto tecnico che il nuovo LEGO Star Wars può vantare è da titolo tripla A. Il comparto grafico è a dir poco incredibile: effetti di luce, riflessi e ombre dinamiche, esplosioni, ambientazioni incredibilmente dettagliate e, sopratutto, modelli LEGO praticamente perfetti. Il lavoro di TT Games in tal senso è stato anche stavolta encomiabile: difficilmente noterete differenze tra i veri modelli LEGO, sia per quanto riguarda minifigure che veicoli, e i modelli presenti nel videogioco. Sia su Xbox One che su PlayStation 4 la risoluzione è sempre pari a 1080p, il frame rate d’altro canto è bloccato sui 30 fps, con qualche calo (che non si fa assolutamente notare) nelle situazioni più concitate. È come al solito il Digital Foundry a venire in nostro soccorso mostrandoci le due versioni a confronto. La versione dedicata a PC raggiunge tranquillamente i 60 fps.

Anche il comparto audio non è da meno. Oltre ad utilizzare le musiche originali della saga, che nonostante tutto riescono ancora ad emozionare e a coinvolgere il giocatore, il gioco sfrutta un vero e proprio doppiaggio d’eccezione. Tutto il cast della nuova pellicola è stato coinvolto per il doppiaggio del gioco, e persino nella versione italiana del videogioco sono presenti i doppiatori originali. Un altro punto a favore di questo nuovo LEGO Star Wars. Peccato solo per il prologo che, per ovvie ragioni, sfrutta doppiatori diversi da quelli originali.

Ma è adatto solo ad un pubblico più giovane?

A nostro avviso no. Giocando a LEGO Star Wars: Il Risveglio della Forza non dovete certo aspettarvi un’avventura come quella proposta dal recente Uncharted 4, né tanto meno un gameplay frenetico e violento come quello del nuovo DOOM. Le meccaniche di gioco non puniscono mai il giocatore: anche in caso di “morte” del personaggio utilizzato, tornerete in gioco dopo pochi secondi come se nulla fosse. Si tratta di una dinamica che accomuna tutti i giochi a marchio LEGO, anche perché si tratta di titoli che, almeno in teoria, sarebbero effettivamente indirizzati ad un pubblico più giovane.

LEGO Star Wars Il Risveglio della Forza Screenshot - 5
LEGO Star Wars: Il Risveglio della Forza è un titolo leggero, divertente e scanzonato. E credete a noi, non è certo indirizzato solo ad un pubblico più giovane!

Ciò non toglie che il fascino delle storie raccontate, il comparto tecnico curato nei minimi dettagli, il gameplay che offre puzzle ambientali talvolta leggermente complessi da risolvere, e le dinamiche di gioco rinnovate per l’occasione lo rendono di fatto un titolo adatto a grandi e piccini. Alcune battute e riferimenti poi sono chiaramente indirizzati ad un pubblico anche adulto che apprezza la comicità semplice e scanzonata. In sostanza possiamo dire che si tratta di un’ottima scusa per rivivere gli eventi dell’ultima pellicola, per approfondirli ulteriormente con i contenuti aggiuntivi e anche per passare qualche ora in leggerezza e spensieratezza, senza la frustrazione che potrebbe invece caratterizzare titoli appartenenti ad altri generi.

8.5

Giudizio finale

Dobbiamo essere sinceri: siamo partiti un po’ prevenuti per quanto riguarda questo nuovo gioco legato al marchio LEGO edito da TT Games. Questo perché sulla carta i titoli LEGO realizzati proprio da TT Games sono tantissimi, e l’unica cosa che distingueva gli uni dagli altri era proprio l’ambientazione. Di fatto però la software house ha svolto un lavoro encomiabile con questo capitolo. Oltre ad introdurre un paio di nuove e gradite dinamiche, è riuscita ad ampliare quanto visto nella recente pellicola con contenuti esclusivi e a farcire il tutto con un comparto tecnico praticamente perfetto, se non fosse per i 30 fps su Console che potrebbero far storcere il naso a chi si fa influenzare da tali dettagli.

Impossibile quindi assegnargli un voto più basso di quello che avete già potuto osservare in apertura di questa recensione. Siamo di fronte al miglior gioco LEGO sfornato da TT Games e non potevamo non premiarlo con un voto più che adeguato all’offerta videoludica proposta. Potete acquistare una copia fisica da Amazon (le trovate tutte a questo link) o nei principali negozi fisici specializzati. Peccato che, almeno su Amazon, non siano disponibili le varie versioni premium comprensive di una minifigure di Finn in versione Stormtrooper e di alcuni contenuti aggiuntivi. Le copie virtuali sono invece disponibili sui vari store di riferimento per le piattaforme.

PRO CONTRO
  • Comparto grafico praticamente impeccabile
  • Modelli LEGO incredibilmente fedeli
  • Nuove dinamiche di gioco
  • Comico e spensierato al punto giusto
  • Doppiaggio originale
  • Tanti contenuti extra
  • 30 fps su Console
  • Prezzo più elevato su Console
  • La struttura portante del gioco rimane la medesima

Trailer – Recensione LEGO Star Wars: Il Risveglio della Forza

Screenshot – Recensione LEGO Star Wars: Il Risveglio della Forza