Minecraft

Server di Minecraft hackerato, ma nessuno sembra essersene accorto

Giorgio Palmieri Qualcuno sta facendo il finto tonto?

C’è una cosa al mondo peggiore del fatto che si venga hackerati senza saperlo: venire a conoscenza che coloro che dovevano in qualche modo tutelarti, o perlomeno avvisarti, non hanno fatto niente di tutto ciò, lasciandoti in balia del fato.

I 7 milioni di utenti del server Lifeboat di Minecraft: Pocket Edition hanno vissuto una situazione simile alla suddetta. A gennaio di quest’anno, infatti, un attacco informatico ha sfondato le difese dell’infrastruttura, cosa che ha permesso agli hacker di rubare presumibilmente alcuni dati dei giocatori.

LEGGI ANCHE: Nuovi contenuti disponibili per Minecraft

Lo sgradevole evento è stato reso noto grazie all’esperto di sicurezza online Troy Hunt (tramite Vice), e non dalla società stessa, che si è difesa così:

Quando tutto ciò è successo, a gennaio, abbiamo pensato che la cosa migliore per i nostri giocatori era costringere con calma una reimpostazione della password senza far capire agli hacker di avere poco tempo per agire. Questa operazione è durata qualche settimana.

Lifeboat, inoltre, ha dichiarato che nessuna informazione personale è stata rubata. In ogni caso, a prescindere da come l’organizzazione abbia scelto di affrontare la questione, un avviso per i giocatori dopo tutto questo tempo sarebbe stato senz’altro gradito.

Via: The Next Web
  • TheAlabek

    Il prorietario del server è Zeb?

  • Filo

    7 milioni di utenti? Non vi sembra una cifra un po’ esagerata?

    • Considera che solo Minecraft (e non la Pocket Edition, che è anch’essa molto, ma molto giocata) ha oltre 100 milioni di utenti registrati, di cui solo una piccolissima parte ha regolarmente acquistato il gioco. Quindi 7 milioni son tanti, ma è regolare amministrazione in un titolo con questo bacino d’utenza stratosferico sparso in un sacco di server privati. Del resto è sufficiente fare un giro su Youtube.