4 motivi per cui Paladins è meglio di Overwatch (video)

Giorgio Palmieri Paladins è un clone gratis di Overwatch? Assolutamente no, e questa nostra analisi ne è la prova.

Sta facendo molto discutere la notizia secondo la quale Paladins sia un plagio di Overwatch. Per chi non lo conoscesse, il gioco, intitolato precisamente Paladins: Champions of the Realm, è sviluppato da Hi-Rez Studios, società statunitense che ha raggiunto la fama con il MOBA Smite, col quale è riuscita a ritagliarsi una larga fetta di appassionati. Il progetto Paladins nasce con l’intento di coniugare l’esperienza maturata dal team su Smite con le precedenti produzioni dello studio, come, ad esempio, Global Agenda, titolo che ai tempi apprezzammo particolarmente, sebbene non sia molto conosciuto al pubblico.

Non si può però negare che il titolo in questione, per certi versi, sia molto simile alla creatura di Blizzard, tanto è vero che anche noi ci siamo stupiti dando una rapida occhiata ai trailer di presentazione. Gli sviluppatori, tuttavia, ovviamente non condividono le accuse di plagio, e hanno affermato che la loro ispirazione è rappresentata da Team Fortress 2: ma al di là di illazioni, frasi basate su pregiudizi e quant’altro, cos’è e, soprattutto, com’è Paladins? Dopo decine di ore passate in sua compagnia, siamo pronti a spendere più di una parola (molto) positiva a riguardo. Ecco quattro motivi per cui, secondo noi, Paladins è meglio di Overwatch.

LEGGI ANCHE: Recensione Overwatch

Video Speciale Paladins

I concetti espressi nei paragrafi a seguire sono racchiusi nel seguente video, che include alcune scene di gameplay tratte dalle nostre sessioni di gioco su PC Windows.

1. Gameplay

Paladins (2)

Il primo motivo è uno di quelli super partes, atto a descrivere le differenze di gameplay dei due titoli presi in esame, e che, quindi, starà a voi scegliere in base alle vostre esigenze da videogiocatore. Innanzitutto, Overwatch è semplicemente uno sparatutto in prima persona a squadre e ad arena, basato però sull’utilizzo di eroi intercambiabili. Paladins, d’altro canto, è anch’esso un FPS a squadre, ma con elementi ruolistici, e una struttura più simile ad un MOBA, visto che sarà possibile utilizzare un eroe per match. Se cercate quindi qualcosa di più profondo in termini di possibilità di sviluppo, il titolo di Hi-Rez potrebbe fare al caso vostro.

2. Sviluppo del personaggio

Paladins (4)

In breve, le statistiche dei personaggi di Overwatch non possono essere modificate e, quindi, sviluppate. Ogni eroe ha i suoi precisi pro e contro, e la personale rosa di abilità. In Paladins, invece, è stato implementato un sistema di carte che consente di incrementare determinati parametri a discapito di altri. Volete un tempo di ricarica minore per una particolare abilità, diminuendone il danno? È possibile, equipaggiando quella carta specifica piuttosto che l’altra. A ciò, si aggiunge un negozio accessibile durante il match in corso che, proprio come nei MOBA, vi permette di spendere una valuta ottenuta in quella precisa partita per acquisire bonus temporanei alle statistiche, le quali si azzereranno al match successivo.

3. Personalizzazione

Paladins (5)

L’acquisizione dei costumi alternativi in Overwatch è randomica, anche se è possibile ricevere della valuta per comprare personalizzazioni specifiche ogni volta che si ottiene un doppione dai forzieri. In Paladins, al contrario, è possibile comprare alcune skin con le gemme premium, ottenute settimanalmente entrando nel gioco ogni giorno o pagando una somma in denaro reale, mentre altre con le monete raccolte in gioco. La novità sta nel fatto di poter combinare pezzi di skin diverse: potrete scegliere ad esempio l’elmo di un costume e il torace di un altro, così da creare il vostro stile estetico unico.

4. È gratuito

Paladins (6)

Overwatch è a pagamento e il suo prezzo è abbastanza sostanzioso in relazione ai contenuti offerti al lancio e alla frequenza di acquisizione degli oggetti cosmetici. Paladins, invece, nasce come titolo free-to-play, che può essere giocato da chiunque senza limitazioni di sorta. Lo sblocco dei campioni è relativamente veloce e, nel caso decidiate di comprarli in un’unica soluzione, Hi-Rez Studios vi viene incontro con un pacchetto che, al costo di circa 20€, include tutti gli eroi e altre piccole chicche. Non è però solo una questione di prezzo, perché la sua natura gratuita permette infatti una diffusione maggiore del gioco: reclutare i vostri amici sarà più semplice senza il vincolo della spesa iniziale!

Vi informiamo, infine, che Paladins è attualmente in fase Open Beta su PC, e potete registrarvi per l’imminente Closed Beta su PlayStation 4 e Xbox One. Eccovi serviti con i link, e cogliamo l’occasione per augurarvi buon divertimento.