Paladins Title

4 motivi per cui Paladins è meglio di Overwatch (video)

Giorgio Palmieri Paladins è un clone gratis di Overwatch? Assolutamente no, e questa nostra analisi ne è la prova.

Sta facendo molto discutere la notizia secondo la quale Paladins sia un plagio di Overwatch. Per chi non lo conoscesse, il gioco, intitolato precisamente Paladins: Champions of the Realm, è sviluppato da Hi-Rez Studios, società statunitense che ha raggiunto la fama con il MOBA Smite, col quale è riuscita a ritagliarsi una larga fetta di appassionati. Il progetto Paladins nasce con l’intento di coniugare l’esperienza maturata dal team su Smite con le precedenti produzioni dello studio, come, ad esempio, Global Agenda, titolo che ai tempi apprezzammo particolarmente, sebbene non sia molto conosciuto al pubblico.

Non si può però negare che il titolo in questione, per certi versi, sia molto simile alla creatura di Blizzard, tanto è vero che anche noi ci siamo stupiti dando una rapida occhiata ai trailer di presentazione. Gli sviluppatori, tuttavia, ovviamente non condividono le accuse di plagio, e hanno affermato che la loro ispirazione è rappresentata da Team Fortress 2: ma al di là di illazioni, frasi basate su pregiudizi e quant’altro, cos’è e, soprattutto, com’è Paladins? Dopo decine di ore passate in sua compagnia, siamo pronti a spendere più di una parola (molto) positiva a riguardo. Ecco quattro motivi per cui, secondo noi, Paladins è meglio di Overwatch.

LEGGI ANCHE: Recensione Overwatch

Video Speciale Paladins

I concetti espressi nei paragrafi a seguire sono racchiusi nel seguente video, che include alcune scene di gameplay tratte dalle nostre sessioni di gioco su PC Windows.

1. Gameplay

Paladins (2)

Il primo motivo è uno di quelli super partes, atto a descrivere le differenze di gameplay dei due titoli presi in esame, e che, quindi, starà a voi scegliere in base alle vostre esigenze da videogiocatore. Innanzitutto, Overwatch è semplicemente uno sparatutto in prima persona a squadre e ad arena, basato però sull’utilizzo di eroi intercambiabili. Paladins, d’altro canto, è anch’esso un FPS a squadre, ma con elementi ruolistici, e una struttura più simile ad un MOBA, visto che sarà possibile utilizzare un eroe per match. Se cercate quindi qualcosa di più profondo in termini di possibilità di sviluppo, il titolo di Hi-Rez potrebbe fare al caso vostro.

2. Sviluppo del personaggio

Paladins (4)

In breve, le statistiche dei personaggi di Overwatch non possono essere modificate e, quindi, sviluppate. Ogni eroe ha i suoi precisi pro e contro, e la personale rosa di abilità. In Paladins, invece, è stato implementato un sistema di carte che consente di incrementare determinati parametri a discapito di altri. Volete un tempo di ricarica minore per una particolare abilità, diminuendone il danno? È possibile, equipaggiando quella carta specifica piuttosto che l’altra. A ciò, si aggiunge un negozio accessibile durante il match in corso che, proprio come nei MOBA, vi permette di spendere una valuta ottenuta in quella precisa partita per acquisire bonus temporanei alle statistiche, le quali si azzereranno al match successivo.

3. Personalizzazione

Paladins (5)

L’acquisizione dei costumi alternativi in Overwatch è randomica, anche se è possibile ricevere della valuta per comprare personalizzazioni specifiche ogni volta che si ottiene un doppione dai forzieri. In Paladins, al contrario, è possibile comprare alcune skin con le gemme premium, ottenute settimanalmente entrando nel gioco ogni giorno o pagando una somma in denaro reale, mentre altre con le monete raccolte in gioco. La novità sta nel fatto di poter combinare pezzi di skin diverse: potrete scegliere ad esempio l’elmo di un costume e il torace di un altro, così da creare il vostro stile estetico unico.

4. È gratuito

Paladins (6)

Overwatch è a pagamento e il suo prezzo è abbastanza sostanzioso in relazione ai contenuti offerti al lancio e alla frequenza di acquisizione degli oggetti cosmetici. Paladins, invece, nasce come titolo free-to-play, che può essere giocato da chiunque senza limitazioni di sorta. Lo sblocco dei campioni è relativamente veloce e, nel caso decidiate di comprarli in un’unica soluzione, Hi-Rez Studios vi viene incontro con un pacchetto che, al costo di circa 20€, include tutti gli eroi e altre piccole chicche. Non è però solo una questione di prezzo, perché la sua natura gratuita permette infatti una diffusione maggiore del gioco: reclutare i vostri amici sarà più semplice senza il vincolo della spesa iniziale!

Vi informiamo, infine, che Paladins è attualmente in fase Open Beta su PC, e potete registrarvi per l’imminente Closed Beta su PlayStation 4 e Xbox One. Eccovi serviti con i link, e cogliamo l’occasione per augurarvi buon divertimento.

  • Miuki

    1. Il gameplay di Paladins risulta lento, sbilanciato dove le card fanno una buona parte per portare sbilanciamento.
    Overwatch permette una profondità di Gameplay alla pari, permettendo di cambiare eroe, si permette un cambio di stategia che può cambiare le sorti della partita, come in Paladins è quella di cambiare card o pagare per le abilità (Chi più paga in chest, più carte leggendarie avrà -> sono più potenti delle normali -> meccanica P2W)
    2. Leggi sopra
    3. “La novità sta nel fatto di poter combinare pezzi di skin diverse” Ragazzi che novità! mai nessuno ci ha mai pensato lol
    In overwatch puoi personalizzare lo spray, la voiceline, le pose vittoriose, le emote, metterti la skin gold… un altro tipo di personalizzazione che va oltre a mettere pezzi diversi sull’eroe che OCCHIO, sono ben 3 o 4
    4. 40 € in overwatch ha più mappe, eroi, modalità di gioco, più skin
    20 € in Paladins meno eroi, 0 mappe, 0 modalità di gioco, 2 skin, 20 chest
    Free in Paladins pochi eroi che dovrai comprare, 2 mappe, 1 modalità di gioco

    Fantastica recensione lol

    • MR TORGUE

      mai sentite così tante scemenze.

      Overwatch è corretto che non è altro che un semplice FPS con “eroi” e relative abilità, da “usare e gettare” non appena l’altro team ri-bilancia la propria formazione.

      Paladins permette, al contrario, di prendere un personaggio fisso e personalizzarlo al proprio stile di gioco (i loadout, e parti sempre con un loadout !pre-designato”, non inizi nudo!) e facendo un po’ di tuning in-game che però è sempre limtato a piccole percentuali (es: 10% life steal su un razzo da 600dmg)

      devo dire che oltre a non avere capito nulla del concetto delle carte, metti pure FUD: le carte, che costituiranno i loadout, possono essere ottenute con le ceste e/o con 1200 monete, ergo 3 partite vinte… è così difficile?
      ogni carta che ricevi ha rarità “1” e durante la creazione del loadout devi inserire 5 carte e assegnare 12 punti in totale (5 carte base = 5 punti… rimangono 7) assegnando 1 punto la carta aumenta di livello “gratis”.

      Paladins non è affatto P2W, serve tattica, ruolare il proprio Eroe e fare squadra.

      overwatch non ha nulla di tutto questo.
      Paladins è alla 0.34 ed è già fantastico.

      • Matrix

        capisco che ognuno ha i proprio gusti personali, però dire che overwatch non ha tattica e “fare squadra” è un po’ una bestemmia 🙂

        • MR TORGUE

          Overwatch necessita di tattica eccome, e chi lo nega. (ho avuto modo di provarlo l’altro ieri) e la squadra è importante come composizione…. la differenze sono riassunte nella “flessibilità” generale del team.
          paladins è più MOBA e tutti i personaggi sono bilanciati sia per l’attacco che per la difesa (loadout esclusi e altro)
          Un Junkrat è usabile in attacco, ma ovviamente è più svantaggiato rispetto a McCree / tracer…

    • 1 e 2) Sono d’accordo solo in minima parte. È vero, Overwatch offre un gameplay con regole precise e meno variabili, così da permettere un certo bilanciamento, ma non è assolutamente vero che Paladins è caratterizzato da un gameplay lento e sbilanciato.

      Okay, siamo ancora in beta, quindi qualche personaggio e specie qualche abilità effettivamente può risultare OP, questo te lo concedo, ma non è vero che le carte lo rendono pay to win, proprio per i motivi che hanno spiegato MR Tongue e Drivermate.

      3) Per me tutte quelle cose che in Overwatch puoi personalizzare sono inutili. Ogni volta che apro un forziere e non immagino ci sia gente che si esalti ogni volta che ottiene uno “spray” o una posa dopo quella caterva di punti che devi fare per prendere un forziere.

      4) Paladins è gratis e l’ottenimento di eroi e carte è molto veloce, e, se vuoi, puoi comprare pacchetti aggiuntivi. Overwatch costa minimo 40 solo su PC, mentre su PS4 e Xbox One costa ancora di più.

      E poi: 2 mappe? 1 modalità di gioco? Ma sei sicuro di averlo provato? Guarda che aggiungono un sacco di contenuti ad una certa velocità (ora sono 2 le modalità), infatti già stanno preparando la prossima patch, la 0.35.

      Capisco che Overwatch sia più maturo, più completo di Paladins, e non fraintendere, a me piace molto il titolo di Blizzard e lo gioco con piacere, ma ciò che hai scritto non corrisponde al vero o, meglio, è un giudizio troppo affrettato. Poi chiaro che può anche non piacerti, ognuno ha i suoi gusti.

  • Drivermate

    A differenza di quanto è stato detto dal primo commento, il sistema delle carte non è compromesso perchè esse sono accessibili da tutti, in tutte le rarità. Quando una carta viene comprata (A una cifra raggiungibile in poche game, senza contare il bonus giornaliero di login) si posseggono subito tutti e quattro i suoi livelli.
    Per ogni eroe si può scegliere un set di carte, un loadout, che deve contenere 5 carte. Ogni loadout ha un massimo di 12 punti. Dopo aver messo le 5 carte, il loadout avrà 5 punti su 12 e le carte saranno tutte al livello 1, mentre il giocatore può decidere di avanzare alcune carte rispetto ad altre mettendole ai livelli successivi per arrivare a 12 punti su 12 sfruttando tutto il potenziale del loadout, quindi avendo accesso subito alla rarità massima delle carte.

    Inoltre, ci sono 10 mappe (11 contando la modalità skirmish) e 2 modalità di gioco, non 2 e 1.

    Il fatto che l’autore del commento abbia sbagliato oggettivamente 2 importanti aspetti del gioco la dice lunga sulla sua conoscenza del gioco, e che quindi possa esprimere un’opinione sul gameplay, detta nella prima frase.

    • Bel commento, chiaramente nell’articolo ho scelto deliberatamente di non scendere troppo nei particolari del funzionamento delle carte per non appesantirlo, questo voleva essere una sorta di spinta al gioco perché merita davvero. Hi-Rez è un team di gente estremamente competente, e Paladins non è altro che l’ennesima prova di questa tesi. Non andrebbe sottovalutato, anzi, tutt’altro.

  • Matrix

    Bella recensione anche se non condivido tutto.
    1. Dire che overwatch è semplicemente un fps non mi pare corretto. E’ fondamentale costruire una squadra con tutti i ruoli che servono in partita (tank, support, flanker, ecc..) in entrambi i giochi, ma il fatto di poter cambiare continuamente i personaggi secondo me offre la possibilità di cambiare strategia più volte durante la partita e permette di cambiare senso ad una partita nonostante una squadra magari abbia iniziato col piede storto. Nei giochi dove non si cambia personaggio sento sempre dire “eh ma loro hanno i nostri counter picks e vincono per forza”. Ecco, su overwatch questa scusa non esiste. E mi sembra una scelta con più possibilità di sviluppo rispetto alle solite modalità dei moba dove scegli e non cambi durante la partita.
    2. Lo sviluppo del personaggio è una cosa che personalmente (e penso anche ad altre persone) non piace affatto. Se compro il gioco, già nella prima partita voglio essere alla pari degli altri, con tutti i personaggi sbloccati e senza dover giocare tanto per sbloccare carte da equipaggiare.
    3. La personalizzazione è un’altra cosa soggettiva. Di sicuro non è una novità il fatto di combinare pezzi di skin. Credo siano più innovative le personalizzazioni di overwatch (pose vittoriose, battute audio ecc..), ma ditemi se sbaglio.
    4. Ora come ora, per quanto riguarda le MAPPE penso che su overwatch siano molto più belle. E non parlo solo di grafica ma proprio di gameplay. Sfido a dire il contrario.
    5. Il sistema dei punteggi mi pare troppo sbilanciato. Se una squadra cattura il punto di controllo prende 1 punto su 4, e va bene. Ma il fatto che l’altra squadra se difende la base prende 1 punto mi pare eccessivo. E’ troppo facile difendersi al momento, e nonostante nel round la squadra abbia magari subito, si ritrova 1 pari. Spero in un cambiamento.

    Condivido il fatto che abbiano un po’ troppo plagiato Overwatch. Alcune cose come il gancio alla roadhog e lo scudo alla Reinhardt sono palesi. E non ho ancora visto tutti i personaggi.

    Detto questo, Paladins è comunque un bel gioco (che ha ancora bisogno di un sacco di modifiche e di crescere), ma preferisco di gran lunga Overwatch. Ben venga se in futuro da hirez mi faranno cambiare idea 🙂

    • Solo una cosa: questo articolo non è una recensione, ma uno speciale che mira a informare un po’ tutti sulla esistenza e sulla bontà del prodotto. Per una recensione vera e propria, meglio aspettare le prossime patch e il rilascio ufficiale.

    • MR TORGUE

      il punto 2(sviluppo PG) è blando e serve solo a focalizzarsi su uno o più aspetti che fanno comunque parte della rosa delle abilità del personaggio…nessuno stravolgimento.
      le carte si ottengono gratis salendo di livello o spendendo 1200 gold in-game (tranquilli 200 gold a partita).
      nel caso la squadra sia pesantemente sbilanciata non c’è nulla da fare, ma sbilanciamenti più lievi, la tattica generale aiuta.
      in ogni caso i buff-ingame sono molto lievi, al contrario delle carte (loadout)

      4. le mappe sono tecnicamente più curate in OW, in paladins sono più “colorose”, ma non per questo minano l’esperienza da sniper o da tank frontale

      5. tu parli di plagio, mentre il mondo dice che Paladins è stato concepito diverso tempo prima.

      per quanto simili apparentemente, sono in realtà diversi

      • Matrix

        A me pare chiaramente un plagio. OW è uscito in beta nel 2015 mentre Paladins si è visto solo recentemente. Poi possono dire che stanno sviluppando Paladins dal 2010. Non dobbiamo credergli sulla parola ma dobbiamo basarci sui fatti, e OW si è mostrato al pubblico molto tempo prima.

        Comunque a me poco interessa chi copia chi. A noi videogiocatori, se un’idea è bella e viene replicata su più giochi, può far solo che piacere. Solo che avrei preferito più sincerità sul fatto che hanno preso degli spunti per creare alcuni personaggi.

        • Enjosh

          Col cazzo che hanno annuciato Paladins più tardi.Un gioco per essere annunciato deve essere ben sviluppato.La blizzard che aveva più soldi è riuscita a finire il gioco prima

    • Enjosh

      Paladins ha avuto la gran sfiga di aver un produttore con “pochi” soldi e quindi più tempo per realizzarlo.Infatti per me Overwatch a vedere sembra più figo.Ma paladins ha il vantaggio di essere un free-to-play e quindi giocabili da tutti

  • Davide Graziano

    La Community italiana di Paladins : http://www.paladinsitalia.it

    entrate nel gruppo steam : http://steamcommunity.com/groups/paladinsitaliait

  • Krom47

    overwatch ha copiato paladins.Informatevi,comunque io preferisco più paladins che overwatch