L’inferno dello STEM in The Evil Within 2: l’ultimo approfondimento prima della recensione!

Lorenzo Delli

Manca solo un giorno all’uscita di The Evil Within 2, il nuovo survival horror partorito dalla software house fondata dal maestro dell’horror giapponese Shinji Mikami. Quale occasione migliore per darci dentro con un ultimo approfondimento che ci prepara a dovere a quanto dovremo affrontare negli orrori dello STEM?

Nei prossimi paragrafi troverete immagini accompagnate da rapidi approfondimenti testuali indirizzati ai principali protagonisti del gioco, nonché agli orrori che incontreremo nella mente della piccola Lily. Nei prossimi giorni potrete anche leggere la nostra recensione. Buona lettura!

Sebastian Castellanos e sua Figlia

Sebastian Castellanons è un ex detective di polizia alle prese con un forte stato di depressione e costretto a fare I conti con i fantasmi del suo passato. Padre amorevole, dotato di un forte attaccamento alla famiglia, viene però abbandonato dalla moglie in seguito alla tragica morte della loro bambina di appena cinque anni, Lily. Ora, disilluso e tormentato, ha trovato nell’alcol l’unico modo per spegnere almeno in parte il suo dolore.

Dopo aver scoperto che la figlia è ancora viva, Sebastian è pronto a tutto pur di ritrovarla. Di conseguenza, il Sebastian che incontreremo in The Evil Within 2 è diverso da quello che abbiamo conosciuto nel primo capitolo. Non è più un uomo intrappolato nell’incubo di un’altra persona, ma un padre determinato ad affrontare le peggiori creature pur di salvare la propria bambina, la sua unica ragione di vita. Consapevole degli orrori che lo attendono, Sebastiano entrerà nuovamente nello STEM, per il caso più importante della sua vita.

Il tempo è essenziale per Sebastian, questo nuovo mondo generato dallo STEM utilizza la mente di Lily come nucleo centrale. Essendo però scomparsa, il mondo sta collassando su se stesso, Sebastian dovrà trovare sua figlia, prima che sia troppo tardi, rimanendo entrambi intrappolati per sempre.

Gli agenti della Mobius

Sebastian non è solo in questo incubo. Durante l’esplorazione di Union si imbatterà in alcuni agenti della Mobius inviati precedentemente nello STEM. Sebastian avrà dunque la possibilità d’allearsi a loro, nel tentativo di salvare sua figlia.

Gli agenti della Mobius possono aiutare Sebastian o condurlo all’errore durante il cammino per la sua redenzione. Nonostante la sua riluttanza sarà costretto a lavorare con alcuni di essi per poter accedere alle missioni secondarie e per poter sbloccare nuove aree di gioco essenziali. Questi agenti, inoltre, potranno sia combattere a fianco del nostro detective, sia fornirgli informazioni importanti su Union e su ciò che lo attende in questo inferno.

Cosa si nasconde dietro lo STEM?

Mobius, la misteriosa organizzazione che si cela dietro allo STEM, ha dei piani ben precisi in mente, tuttavia quali siano le loro intenzioni non è dato saperlo. Quello che è chiaro, è che della Mobius non ci si può fidare. Tuttavia, in un mondo popolato da mostri, Sebastian potrebbe esser costretto a chiedere il loro aiuto

I mostri che daranno la caccia a Sebastian potrebbero però essere l’ultima delle sue preoccupazione. Forze oscure e misteriose stanno prendendo il controllo di Union, forze che hanno il potere di stravolgere il mondo intorno a loro. Sebastian dovrà tenere gli occhi ben aperti…

Sulla strada verso l’inferno

Il cammino verso la redenzione porta Sebastian Castellanos ancora una volta sulla strada verso l’inferno. Per salvare sua figlia, dovrà penetrare in profondità nell’oscurità della mente umana e a affrontare i mostri che lo attendono nello STEM. Si ritroverà cosi in Union, un tempo cittadina idilliaca, ora sprofondata nel caos e abitata da creature raccapriccianti. Sebastian dovrà sfruttare appieno la sua intelligenza e ogni strumento a sua disposizione per poter sopravvivere a questo incubo.

The Evil Within 2 offre un’ambientazione unica e ineguagliabile per la tipologia Survival-Horror. Questo thriller psicologico condurrà i giocatori in un viaggio nelle profondità della paura.

Le forme dell’orrore

In the Evil Within 2 l’horror può assumere svariate forme. Durante il suo viaggio, Sebastian, affronterà una serie di formidabili nemici. Ognuno con le sue particolarità. Castellanos potrà dunque scegliere se affrontarli direttamente oppure voltarsi e correre…

Oltre alle orrende creature che vagano per le strade di Union, ci sarà da combattere anche con una componente umana (forse ancora più inquietante). Per molti Union è un posto da incubo, ma per altri è un parco giochi, come per Stefano e Theodore, assassini che si sono ricavati il loro spazio in Union.

L’ex fotografo di guerra Stefano Valentini, con la perdita di un occhio ha acquisito nuovo valore come artista, rimanendo affascinato dalla bellezza della morte. Nella sua nuova visione, l’apice dell’arte sta nel momento esatto della morte del soggetto da fotografare. Stefano non vuole però aspettare che questi eventi si verifichino da soli… perché dovrebbe, quando potrebbe esser egli stesso artefice dei loro ultimi respiri?

Un’artista con un’oscura e sregolata immaginazione. Per Union potremo osservare le sue opere, fotografie raffiguranti gli ultimi istanti di vita delle sue vittime. Nel instabile mondo di Union, Stefano ha guadagnato di manipolare il mondo intorno a sé, dando vita alla sua terribile arte.

Stefano non è solo nei suoi sforzi. Nata dalla mente immorale dell’artista, scolpita nelle ossa e nel sangue, Oscura è una creatura mostruosa, una chimera con le somiglianze di una ballerina a tre gambe e di una vecchia fotocamera. Oscura nasce dalla ossessione perversa di Stefano per la morte.

Padre Theodore Wallace è un prete visionario, che guida il suo gregge in un percorso di giustiza, cercando di costruire un mondo migliore. Come Stefano, Theodore non è solo nella sua missione. Nonostante a differenza di Stefano non sia seguito da creature generate da lui, ma di persone la cui mente è stata piegata alla sua volontà. Questi sono gli Harbinger, uomini dotati di lanciafiamme e con l’unico scopo di di servire Theodore, bruciando vivi chiunque provi ad ostacolarlo nella sua crociata di redenzione che ha in serbo per il mondo.