cast-ar

Andy Rubin investe 15 milioni di dollari in CastAR, che realizza occhiali per il gaming in realtà virtuale

Nicola Ligas

Era da un po’ di tempo che non sentivamo parlare di Andy Rubin, già creatore di Android, che dopo aver lasciato Google nemmeno un anno fa aveva fondato la sua Playground Global nel novembre del 2014, azienda dedita allo sviluppo di tecnologie avveniristiche, e chissà cos’altro.

Un’idea ce la facciamo grazie all’ultimo investimento di Playground stessa: 15 milioni di dollari per CastAR, giovane startup che già aveva fatto parlare molto di sé un paio d’anni fa su Kickstarter, con un progetto che aveva agilmente superato il milione di dollari di finanziamenti.

Si trattava di un paio di occhiali in grado di proiettare immagini olografiche usando come base ciò che c’è attorno all’osservatore. L’idea è quella di un dispositivo per il gaming, ma non solo: anche per la progettazione, la navigazione ed in generale l’interazione con altri dispositivi; le potenzialità, come sempre in tutti i campi non troppo esplorati, sono molteplici.

LEGGI ANCHE: Andy Rubin si unisce anche a Redpoint

Se volete rendervi conto di come possano funzionare i CastAR, date un’occhiata al video qui sotto, e se tenete conto che qui parliamo di due anni fa e di un team di sole 11 persone, pensate cosa potrebbero fare ora con tutto il know-how di Rubin (e tutti i suoi soldi). Al (speriamo prossimo) futuro l’ardua sentenza.

CastAR-3

  • Jimmy

    Potreste creare un feed rss dove ci sono solo gli articoli di smartworld che non pubblicate anche su androidworld?? ve ne sarei grato 😀

  • AndroidWolf59

    Grazie della notizia, è da tempo che “seguo” Andy Rubin. Spero che non si interessi soltanto al gaming … 😉