Exospace B55

Breitling Exospace B55, lo smartwatch da 8.900$ per le notifiche

Lorenzo Quiroli

Siete in cerca di uno smartwatch, o meglio un orologio che sappia mostrarvi notifiche, messaggi, chiamate e appuntamenti del calendario, ma che non abbia il tipico aspetto di uno smartwatch? Siete anche aviatori o vorreste esserlo? Se avete risposto sì ad entrambe le domande allora Breitling Exospace B55 Connected potrebbe essere il prodotto che state cercando.

Breitling è infatti un’azienda che produce orologi di lusso dedicati a persone che pilotano aerei, un settore come avrete capito molto esclusivo, e infatti i suoi prodotti sono dotati di funzionalità specifiche. Tenete conto che si tratta di un classico orologio con uno schermo che vi dà qualche informazione più di un vero smartwatch con solo display.

LEGGI ANCHE: Elephone W2, lo smartwatch analogico “elegante”

Se siete interessati ad acquistarlo sappiate che il prezzo questo Breitling Exospace B55 Connected è di 8.900$: non sembra anche a voi che ora TAG Heuer Connected sia più economico?

Fonte: Techcrunch
  • red wolf

    nn mi stancherò mai di sostenere l’orologio classico e di affossare senza remore gli smartwatch.
    Se uno vuole un valore che rimanga nel tempo e che possa tornare utile in caso di necessità finanziarie, prende un orologio di marca (non fossil o breil o diesel per intenderci).
    Se uno vuole un orologio per affermare il suo status sociale, prende un classico di marca.
    Se ama la tecnologia intesa come movimento meccanico di altissima orologeria, prende un classico di marca.
    Se vuole le notifiche del caxxo e far vedere agli amici che è un perfetto idiota, prende uno smartwatch.
    Se è un idiota con dei soldi, prende un modello smartwatch di una marca classica….così nn ha nessun valore nel tempo, ha buttato 78000 euro nel cexxo ed è salito di livello nella classifica delle tdc…

    • Alberto LXI

      Condivido (appassionato dei bei segnatempo).

    • per me invece è un perfetto idiota chi compra un orologio costoso per affermare il suo status sociale, guarda un po’! 😉 Se uno vuole un valore che rimanga nel tempo e possa tornare utile in caso di necessità finanziare, si fa i buoni fruttiferi postali, che di valore aumentano anziché diminuire, quindi se usa un orologio come investimento è un perfetto idiota ugualmente. 😉

      • Alberto LXI

        Geloso?, io se ne avessi la possibilità lo acquisterei un orologio con la O maiuscola, in generale i marchi più noti (Patek e Rolex su tutti) sono un investimento, tutto il contrario dei carissimi smartwatch e dell’ettronica di consumo, acquistare un oggetto che dopo poco tempo è obsoleto non è certo da furbi, sia ben chiaro a me la tecnologia piace, ma credo che si sia passato il segno in fatto di costi per l’utilizzatore.

        • Luca Contri

          Ma perché se uno non condivide il vostro pensiero deve essere geloso? Non ti viene che non tutti nella vita diamo le stesse priorità alle cose?

        • No, non è gelosia, ti assicuro… Un rolex me lo potrei anche permettere, solo che non devo dimostrare niente a nessuno, e se devo dimostrare qualcosa è la mia personalità, non quanti soldi ho. Quindi proprio non mi interessa.
          Posso invece legittimare la passione per gli orologi dal punto di vista meccanico, anche lì bisogna stare attenti perché quando il desiderio di possesso supera quello di godere dell’oggetto bisogna farsi delle domande, ma non trovo niente di male in chi compra un rolex perché ha la passione dell’orologeria, anche se saranno l’uno per mille degli acquirenti! 😉
          Il discorso investimento sai benissimo che è una scusa. Si comprano orologi per passione, per collezionismo o per farsi vedere. Ripeto, se si volessero far fruttare i soldi si farebbero degli investimenti veri.
          E allora allo stesso modo tu devi rispettare chi ha la passione della tecnologia e dunque considera lo smartwatch come l’ultima evoluzione tecnologica e se lo compra pur sapendo che durerà per 3-4 anni, comunque i prezzi non sono certo quelli di un rolex…

      • red wolf

        l’investimento è una delle possibili ragioni che spingono a comprare un orologio di alta orologeria (per inciso nn trovi dei patek o dei girard sui mercatini rionali, com l’oro, l’investimento tiene eccome), ma ben oltre il mero investimento c’è la consapevolezza che quell’orologio è frutto di un lavoro manuale che è quasi “arte”.
        Cmq riformulo il mio pensiero: per me possono coesistere entrambi i mondi, ma vedere dei marchi storici come tag e breitling che si “calano le braghe” per seguire una tendenza mi disgusta…..oltre al fatto che un breitling smartwatch da 9000 euro fra due anni ne vale si e no 1000, proprio per il discorso sopra.

        • scusa, ma… per un investimento non è sufficiente dire che l’investimento tiene, deve offrirmi un rendimento ed essere liquido quando i soldi mi servono. Quindi, prima cosa se il mio scopo è realizzare un profitto, che io acquisti orologi, petrolio o bulbi di tulipano la passione per l’oggetto non c’entra niente, mi interessa solo realizzare un guadagno. In secondo luogo, il bene non deve tenere, ma salire di prezzo. Per preferire un investimento in patek rispetto a un’obbligazione di banca etruria, devo sapere ad esempio che il patek si rivaluterà mentre sta nella mia cassaforte. Posso acquistare oggi un patek nuovo a 10.000 euro e rivenderlo fra 10 anni usato a 13.000? E quanto è “liquido”, cioè con quale facilità riesco a rivenderlo in breve tempo se mi servono soldi? Questo conta per l’investitore. Dire che un orologio è un buon investimento perché tiene o perde poco del suo valore non ha senso. Quando metti in mezzo il discorso lavoro manuale, arte eccetera allora non si parla di investimento, ma di una tua passione, se poi l’oggetto tiene bene il valore tanto meglio, ma non è un investimento, o è quantomeno un investimento sbagliato.
          Sia come sia, Apple è entrata anche nel mondo del lusso con le versioni in oro di Apple Watch. Qui non si parla di passione per gli orologi o di investimento, ma di puro lusso. Nel lusso, la durata di un oggetto non conta. Un abito di lusso l’anno seguente sarà fuori moda, e non sarà mai rivendibile con un profitto. A chi acquista lusso non interessa l’investimento. I produttori evidentemente vedono minacciata da Apple la loro quota in questo settore e si affrettano a entrarci. Prima, chi voleva mostrare di avere soldi poteva prendersi un rolex, ora può prendere un apple watch in oro, tutto qui. L’investimento non c’entra nulla, la passione per l’orologeria nemmeno. E’ a questo segmento del lusso che evidentemente si rivolge questo breitling. Gente che può permettersi i 9000 euro di spesa senza pensare all’investimento o alla rivendibilità, e poco importa se fra qualche anno l’oggetto sarà obsoleto perché finirà comunque in un cassetto quando l’acquirente si sarà stufato.
          I tempi cambiano e non si può pensare che per l’eternità gli orologi di lusso saranno osannati come oggetto di alta orologeria da tutti. Le nuove generazioni crescono senza orologio, e il rischio è che quando saranno ricchi trentenni o quarantenni non saranno minimamente interessati a un rolex o un patek philippe. Ecco perché è un passo obbligato anche per i marchi storici ampliare l’offerta, oppure rischiano fra vent’anni di produrre oggetti ai quali più nessuno è interessato.

          • red wolf

            hai centrato in pieno quello che intendevo….la mia paura (se così si può definire, in quanto io sono solo un estimatore dell’alta orologeria ma nel mio piccolo nn posso permettermi che modelli di marche minori, seppur blasonate) è che l’alta orologeria scompaia o si ridimensioni a tal punto da diventare un ricordo del secolo scorso….o un segnatempo per vecchi…
            sul discorso investimento ti do ragione, intendevo tenuta del valore, nn rendimento sul lungo termine.

          • the

            Da appassionato di orologi, di auto e di fotografia dico che al 99% non esiste investire in orologi, auto o ottiche, ma piuttosto che in alcuni casi sai che il valore viene mantenuto bene nel tempo, e nel frattempo ho un qualcosa che mi godo.
            Per esempio ho uno zeiss 18 mm, un’ottica stellare, che mi è costata 700 euro qualche anno fa, ed ancora adesso ha più o meno quel valore. Potrei rivenderlo quindi, ma comunque nel frattempo me lo sono goduto. Se invece che lo zeiss avessi comprato qualcosa di più “moderno” come un o zoom sigma 12-24 (ma in realtà peggiore) ci avrei perso almeno un 30%. La stessa cosa succede più o meno per gli orologi, se di un certo livello (chi ti compra uno swatch di 10 anni fa?), ma è praticamente impossibile per uno smartwatch. Immagina un apple watch tra soli 2-3 anni, anche se è il modello in oro da 16000 euro non te ne fai più un bel niente!
            Il grave problema comunque non è che quando il bene perde valore di mercato, ma quando perde valore per il possessore, ma comunque le cose sono in sostanza correlate. Se avessi un apple watch oggi, tra qualche anno non avrebbe più nessun valore neanche per me, cosa non vera per un buon orologio meccanico, anzi al contrario con il tempo ti ci affezioni.

        • Francesco

          Investire negli orologi è un po’ come investire nelle automobili, la remissione nel tempo è certa.
          Non puoi paragonare gli orologi all’oro, chi compra questi Breitling lo fa per indossare uno status symbol e basta. Come il giocatore dell’Inter, Icardi, che sfoggia orologi costosi facendosi il selfie su facebook salvo poi farseli rapinare come un idiota.

    • Max 137

      Fammi capire… Cosa ti da il diritto di affermare che chi si compera uno smartwatch e’ “un perfetto idiota”? Tu potrai anche avere le tue opinioni ma offendere chi non la pensa come te non e’ un esercizio molto intelligente. Sai che ti dico? Direi che e’ un comportamento infantile e, in definitiva, da “perfetto idiota”

      • red wolf

        grazie al tuo avatar abbiamo evitato un flame…

  • Francesco

    Icardi comprati anche questo di orologio, che i ladri stanno aspettando..