Fitbit Alta_4

Fitbit ha acquisito Coin per mettere i pagamenti a portata di polso

Cosimo Alfredo Pina

Fitbit cerca il suo spazio nel mondo dei pagamenti contactless con l’acquisizione di Coin, realtà della Silicon Valley specializzata nell’unione dell’elettronica consumer con il mondo della finanza, ovviamente anche nell’ambito dei wearable.

L’azienda dietro i popolari indossabili non fa infatti troppi giri di parole indicando come “questa nuova tecnologia di pagamento, all’interno della nostra offerta, promuoverà la nostra strategia votata a rendere i prodotti Fitbit parte indispensabile della vita delle persone”.

LEGGI ANCHE: Fitbit Blaze, lo smartwach per il fitness, è disponibile

La manovra, effettuata il 12 maggio ma annunciata soltanto nelle ultime ore, darà quindi vita a dei Fitbit che ci permetteranno di pagare dal polso? Ovviamente sì, anche se come indica l’azienda non entro il 2016 e anche al momento dell’introduzione i dubbi che l’Italia possa rimaner tagliata fuori sono più che leciti.



Fitbit acquisisce gli asset di Coin per i pagamenti con dispositivi indossabili

L’acquisizione conferma l’impegno di Fitbit per l’innovazione e amplia le potenzialità dei tracker

 

SAN FRANCISCO – Fitbit, (NYSE:FIT) leader nel mercato dei dispositivi indossabili e nel settore del Connected Health and Fitness, ha annunciato l’acquisizione di Coin, azienda della Silicon Valley specializzata nel settore dell’elettronica di consumo e tecnologia applicata alla finanza. L’accordo riguarda aspetti relativi al personale specializzato di Coin e alla proprietà intellettuale della piattaforma Coin che consente di effettuare pagamenti tramite dispositivi indossabili.  Anche se questa tecnologia non verrà implementata sui prodotti Fitbit nel corso del 2016, l’acquisizione di Coin permette a Fitbit di sviluppare una soluzione di pagamento NFC che potrebbe essere installata su futuri dispositivi, che vedrebbero così aumentare il numero delle proprie funzioni smart. L’acquisizione non comprende prodotti come Coin 2.0, ma conferma l’impegno di Fitbit per l’innovazione di prodotto, focalizzata su dispositivi che offrono la giusta motivazione ai consumatori.

 

“Il nostro obiettivo è di realizzare dispositivi indossabili che stimolino le persone a raggiungere i propri obiettivi e rendano le loro vite più semplici grazie alle funzioni smart di cui hanno bisogno”, ha dichiarato James Park, CEO e co-fondatore di Fitbit. “Coin è stata tra i principali innovatori nel campo delle soluzioni di pagamento avanzato. Questa nuova tecnologia di pagamento, all’interno della nostra offerta, promuoverà la nostra strategia votata a rendere i prodotti Fitbit parte indispensabile della vita delle persone”.

 

L’acquisizione è stata portata a termine lo scorso 12 maggio.