fitbit1-1380717408

Fitbit introduce un avviso contro le allergie nelle sue smartband

Lorenzo Fantoni

A febbraio FitBit è stata costretta a richiamare la sua smartband Force dopo alcune segnalazioni relative ad irritazioni della pelle. Tuttavia, dopo aver analizzato il caso, l’azienda non farà la stessa cosa col FitBit Flex.

Il New York Time ha infatti riportato che l’azienda e la Consumer Product Safety Commission hanno concordato che il richiamo non sarà necessario se FitBit farà alcuni cambiamenti.

Adesso i braccialetti riporteranno un avviso sulla presenza di nickel, un materiale presente nelle allergie più comuni, oltre a una guida su come evitare che il Flex stringa troppo.

In una lettera pubblicata in queste ore dal CEO e co-fondatore di FitBit, James Park, possiamo leggere “siamo sicuri che gli utenti che hanno avuto un problema di dermatite hanno avuto una reazione allergica a piccole quantità di metacrilato o al nickel contenuto nello chassis del prodotto”.

Park ha anche affermato che l’azienda farà tesoro di questa esperienza nella creazione del suo prossimo prodotto.