HTC Vive_4

HTC Vive: svelati il prezzo (salato) e la disponibilità del visore VR (foto)

Cosimo Alfredo Pina -

Di HTC Vive si sapeva già che i suoi pre-ordini sarebbe partiti il 29 febbraio, mentre il prezzo era rimasta un’incognita. Buone (o cattive) notizie quindi se pensate di acquistare il visore per la realtà virtuale di HTC: prezzo e disponibilità sono stati confermati.

In occasione del MWC 2016 l’azienda taiwanese rivela infatti che HTC Vive costerà ben 799$, con spedizioni previste già nella prima parte del prossimo aprile. Un prezzo che stuipirà chi già aveva fatto fatica ad accettare i 700€ necessari al pre-ordine di un Oculus Rift.

LEGGI ANCHE: HTC alimenta l’hype rilasciando il probabile manuale del Vive 

Ma in effetti HTC e Valve, con cui a collaborato per realizzare il sistema, hanno fin da subito dichiarato la natura premium del prodotto e c’è inoltre da considerare che Vive include, oltre ai due sensori da parete, due controller con feedback aptico.

Rispetto alla versione per sviluppatori, che abbiamo avuto occasione di provare anche noi, quella per l’utente finale non differisce molto, fatto salvo per alcune accortezze all’ergonomia e altre al lato software come l’integrazione che permette di effettuare e ricevere chiamate nella realtà virtuale senza dover togliere il visore, Vive Phone Services.

Il prezzo e la natura ancora immatura della tecnologia rendono il Vive certamente un prodotto non per tutti ma solo per i veri pionieri della realtà virtuale che nella confezione troveranno anche due giochi VR: Job Simulator: The 2050 Archives e Fantastic Contraption.



HTC E VALVE DANNO VITA ALLA REALTÀ

VIRTUALE E SVELANO VIVE CONSUMER EDITION

HTC lancia il sistema completo Vive al Mobile World Congress, che sarà disponibile per i

pre-ordini a partire dal 29 febbraio 2016

Mobile World Congress, Barcellona, 21 febbraio 2016 – HTC, azienda pioniera

nell’innovazione e nelle tecnologie smart, ha annunciato oggi la versione commerciale del

sistema di realtà virtuale Vive, sviluppato in partnership con Valve. Con l’aggiunta di nuove

caratteristiche all’avanguardia, la versione completa di Vive, prodotta da Steam®VR, include

Vive Phone Services, una nuova e innovativa caratteristica che eleva ulteriormente gli

standard nell’ambito della realtà virtuale.

Consentendo di non perdere il contatto con la realtà materiale, pur rimanendo immersi in

quella virtuale, Vive Phone Services è in grado di combinare le due realtà senza far perdere

il contatto tra queste. Permettendo di ricevere e rispondere alle chiamate in arrivo,

visualizzare messaggi, inviare veloci risposte e controllare l’agenda direttamente attraverso il

casco, Vive Phone Services genera una realtà ibrida che apre un mondo di opportunità sia

per i consumatori, sia per il business.

Portando Vive un passo ancora più avanti, questi miglioramenti vanno ad aggiungersi a

quelli già introdotti con Vive Pre, come i controller wireless e la telecamera frontale; inoltre,

la cinghia per la testa è stata ridisegnata per offrire ancora più stabilità ed equilibrio e lo

schermo più luminoso consente un maggior senso di immersione nella realtà virtuale.

Al prezzo di 799 dollari e con oltre 40 tipi di esperienze disponibili già al lancio, la consumer

edition viene rilasciata insieme a due esperienze VR interamente sviluppate, in modo da

consentire una prima conoscenza della realtà virtuale:

 Job Simulator: The 2050 Archives, di Owlchemy Labs: in un simpatico mondo

futuristico dove i robot hanno ormai preso il posto degli esseri umani in ogni attività

di produzione, con ‘Job Simulator’ si può sperimentare il vecchio significato della

parola “lavorare”.

 Fantastic Contraption, di Northway Games: in questa esperienza VR si può

immaginare di camminare su una verde isola che galleggia nel cielo, costruire una

macchina grande quanto un cavallo con le proprie mani e poi vederla muoversi

nello spazio.

Ma non si tratta soltanto di videogiochi. In aggiunta a questi titoli di lancio, HTC sta

lavorando con gli sviluppatori per creare contenuti che spazieranno in diversi settori,

dall’entertainment alle vendite, l’istruzione, il design, la sanità e l’automotive.

“Fin dall’inizio HTC, azienda pioniera di moltissime tecnologie rivoluzionarie, è stata in prima

linea nello sviluppo della realtà virtuale con Vive”, ha commentato Cher Wang,

presidentessa e amministratore delegato di HTC. “Fin dall’annuncio di Vive l’anno scorso,

abbiamo lavorato instancabilmente con Valve per proporre la migliore esperienza VR sul

mercato, abbiamo vinto diversi premi e ricevuto lodi dai media, dai consumatori e

dall’industria. Con la consumer edition di Vive possiamo finalmente realizzare il nostro

desiderio; portarlo nelle abitazioni per far sperimentare alle persone la portata

dell’immersione in una realtà virtuale che accende l’immaginazione e cambia radicalmente il

modo di vedere il mondo”.

Prezzi, aggiornamenti e disponibilità

L’edizione consumer di Vive sarà disponibile per i pre-ordini a partire dal 29 febbraio, mentre

la consegna e la disponibilità commerciale definitiva inizierà a partire dal 1 aprile. Ad un

prezzo di 799 dollari, Vive è la più completa esperienza VR disponibile finora, grazie ai

controller VR wireless, ai sensori di posizione per la stanza e a un casco con telecamera

incorporata, oltre ai due titoli VR. Inoltre, l’integrazione di SteamVR nel pacchetto consente

di mantenere l’intero kit di Vive al passo con gli ultimi aggiornamenti e caratteristiche.

– Ends –

Note

1. I preordini inizieranno alle ore 10:00 (Eastern Time) del 29 febbraio 2016.

2. I prezzi potranno subire variazioni per i paesi che non possiedono il dollaro come valuta

principale e potrebbero aggiungersi ulteriori costi (tasse e costi di spedizione).

Via: Engadget
  • metiu

    Prezzo salato?? Ma se i rumor davano 1.500 dollari! Prezzo OTTIMO!

    • Ettore Ausilio

      Mi sembra geniale far pagare 800 euro per un prodotto che per funzionare decentemente ha bisogno di un OC da almeno 1500

    • Cosimo Alfredo Pina

      Più che rumor erano stime su un possibile prezzo, comunque fuori da qualsiasi mercato.
      Direi che come accessorio per PC, per quanto avanzato, il costo è alto e punta solo ai veri appassionati, considerando anche l’hardware necessario a farlo funzionare.

  • Mattia

    Orpo .___.