Volvo-Cars-Microsoft-HoloLens-experience_01

Grazie a Volvo ed HoloLens potrete smontare un’auto prima di acquistarla (video)

Cosimo Alfredo Pina

HoloLens non è più un progetto sperimentale e già ad ottobre, di fianco ai nuovi Surface, il visore per la realtà aumentata di Microsoft è stato presentato come un prodotto finito, pronto per il mercato già nel primo trimestre 2016.

La prima versione del dispositivo sarà indirizzato ai settori professionali e di ricerca, come intuibile dal prezzo di 3.000$, così alcune aziende stanno iniziando a sperimentare le possibilità offerte da questa nuova tecnologia.

LEGGI ANCHE: Microsoft stupisce con HoloLens, anche per il prezzo

Un chiaro esempio arriva con l’idea di Volvo che nella sua visione vede HoloLens impiegato nel rapporto con il cliente ed in particolare per spiegare tutte le potenzialità dei veicoli, con un tour “aumentato” dei componenti interni, come motore, dispositivi di sicurezza ed eventuali personalizzazioni.

Altro possibile impiego dei visori all’interno della casa automobilistica svedese potrebbe essere lungo le catene di montaggio; qui gli operatori potrebbero utilizzare il visore come un efficace assistente durante le varie fasi di assemblaggio.

LEGGI ANCHE: HTC Vive, la nostra prova della realtà virtuale in collaborazione con Valve

Microsoft HoloLens sta quindi iniziando a catturare l’attenzione delle aziende; Volvo non è la prima e lista delle applicazioni è sicuramente destinata a crescere. Alla luce di questo e i sempre più vicini esordi dei dispositivi della concorrenza, il 2016 si prospetta un anno davvero interessante nel campo della realtà virtuale ed aumentata.

Fonte: Microsoft