Oculus Rift VR ufficiale_12

Oculus vuole degli avatar ben doppiati per la sua realtà virtuale (video)

Cosimo Alfredo Pina

I videogiochi di ultima generazione ci hanno abituati ad un discreto livello di lip sync, la sincronizzazione del parlato con i movimenti delle labbra del personaggio virtuale.

Con la realtà virtuale alle porte del mercato consumer, Oculus ha spiegato di voler potenziare questa tecnologia, per rendere ancor più verosimile l’esperienza con il suo visore, sia questa un gioco o un social.

LEGGI ANCHE: “Second Life” in realtà virtuale arriva su Samsung Gear VR

Il tutto passa da OVRLipSync un plugin per Unity, l’ambiente per lo sviluppo di giochi multipiattaforma, ancora in beta ma già funzionante che permette senza troppa difficoltà di sincronizzare il movimento delle labbra virtuali di un modello 3D con un flusso audio, pre-registrato o in tempo reale.

Se siete sviluppatori ed utilizzate Unity, potete già provare ad implementare OVRLipSync, mentre se avete già pre-ordinato il vostro Oculus Rift, saprete chi ringraziare se le conversazioni di avatar e personaggi vi sembreranno particolarmente realistici (speriamo un po’ più di quelli mostrati nella demo qui sotto).

Via: EngadgetFonte: Unity