Razer OSVR_1

Il nuovo OSVR, il visore VR di Razer, è un Oculus Rift che costa 200$ in meno (foto)

Cosimo Alfredo Pina -

Conosciamo già da tempo il visore per realtà virtuale OSVR di Razer (e Sensics), un progetto open source che adesso nella sua nuova versione HDK 2 lancia la sfida ad Oculus Rift e HTC Vive con un il prezzo più basso in questo settore emergente della tecnologia.

Quando sarà in vendita, a partire dal prossimo luglio, OSVR HDK 2 costerà infatti 399$, 200$ in meno di Rift e la metà di HTC Vive. La nuova versione del visore integra due schermi che in totale offrono una risoluzione di 2160 x 1200 pixel su due display OLED a 90 hz e un sistema di lenti che promette di eliminare il fastidioso contorno dei pixel; la compatibilità è estesa a tutti i titoli SteamVR, esattamente come per i visori attualmente in commercio.

In effetti OSVR HDK 2 è più simile ad un Rift che a Vive. C’è soltanto una videocamera a tracciarne la posizione e non permette, ad esempio, di spostarsi in un ambiente virtuale allestito in una stanza intera; nei piani di OSVR c’è comunque anche l’implementazione di questa tecnologia.

LEGGI ANCHE: Arrivano i primi giochi per OSVR, il visore di Razer da 300$

Questo visore si propone quindi come il visore per PC più economico, nonostante ciò vi servirà hardware relativamente potente, ma attenzione, l’esperienza potrebbe non essere così appagante e gli indizi in questo senso sono molteplici.

Al di là del prezzo (ci sarà pur un motivo se gli altri costano fino al doppio) il nome stesso HDK, hacker development kit, indica chiaramente una piattaforma ancora immatura e il fatto che Razer non abbia ancora messo il suo nome sul prodotto sono fatti che ci fanno capire come questo visore non punta direttamente al settore consumer.

Infatti OSVR ha anche stanziato un fondo di 5 milioni di dollari per gli sviluppatori che contribuiranno concretamente alla crescita del suo ecosistema. Quindi il quadro è chiaro questi visori open source – tra l’atro la vecchia versione rimarrà in vendita a 300$ – è chiaro, sono una piattaforma di sviluppo, ma comunque in continua crescita; vedremo con molta probabilità più concretamente cosa ha da offrire con le demo in arrivo dall’E3.

Via: The VergeFonte: OSVR
  • Mirco

    Secondo me non avete ben capito cos’è OSVR… Oculus e Vive sono prodotti “Boxed” (passatemi il termine) nel senso che così li hanno creati e così rimangono… L’OSVR è un prodotto opensource dove ognuno è libero di poterlo modificare a proprio piacimento o addirittura crearselo da zero… “Razer non abbia ancora messo il suo nome sul prodotto” semplicemente perchè non può/vuole… poi il nome Razer c’è visto che si occupa della distribuzione del visore stesso, ma oltre a lei ci sono tanti altri marchi (Sensic, Leap Motion, Intel) che aiutano nello sviluppo…

  • Dat_Dirty_Italian_Man

    OS è sempre migliore del branded staremo a vedere, per adesso sono molto ottimista