OUKITEL A29 pre-ordine

OUKITEL A29, lo smartwatch tuttofare, da domani in pre-ordine a 70$

Nicola Ligas

Dopo aver fatto parlare di sé con smartphone resistenti ad ogni tortura (o quasi) OUKITEL lancia A29, uno smartwatch che sarà in pre-ordine da domani, 10 novembre, al prezzo di 69,99$, con spedizione attesa per il 20 del mese.

OUKITEL A29 è compatibile sia con Android che iOS ed è dotato di 15 lingue, tra cui anche l’italiano. È inoltre presente una micro SIM, per poter effettuare autonomamente chiamante, ma senza rinunciare al classico Bluetooth 4.0 con cui accoppiarlo al vostro smartphone.

Abbiamo infatti sincronizzazione di contatti, chiamate, messaggi, social (Facebook e Twitter in primis) ed altre notifiche. Potete inoltre usarlo come pulsante di scatto remoto per la fotocamera del telefono accoppiato, o anche per controllare la riproduzione musicale, sempre sullo smartphone collegato.

LEGGI ANCHE: Volete uno smartphone da 10.000 mAh?

OUKITEL A29 funziona anche come fitness tracker, integrando un monitor di battito cardiaco, monitor del sonno, contapassi, promemoria in caso di prolungata inattività, contatore calorie e altro.

La batteria è da 320 mAh, in linea con la concorrenza, e secondo l’azienda offre 150 ore di standby (sarebbero un po’ più di 6 giorni) e 4 ore di chiamate, mentre una ricarica completa richiede circa 2 ore.

Tutto molto bello sulla carta, ma come sempre i giudizi sono rimandati ad una prova su strada. Se foste comunque interessati al pre-ordine, trovate maggiori informazioni sul sito ufficiale OUKITEL.

  • Stefano

    Sistema operativo?

    • Proprietario. Non hanno fornito info al riguardo. Comunque nell’articolo abbiamo linkato il sito ufficiale, dai un’occhiata anche lì 😉

      • Stefano

        Non mi è sembrato di leggerlo neanche lì, per questo ho chiesto. Sembra carino e con un prezzo invitante, ma senza il supporto di un SO solido non saprei….

  • Ingorante

    Ok, dai… stiamo scherzando! Avete visto il SITO UFFICIALE??? Foto sgranate, brutte al limite dell’osceno e, per chiudere in bellezza, la parte che parla del packaging: la confezione distrutta, smangiata, usurata… incredibile!!!

    • Valerio Stipani

      ahahah..sembra un collage. Hanno scattato le foto agli oggetti, poi le hanno stampate, ritagliate e incollate su un cartoncino. Avevo 7 anni quando a scuola facevo cose così….con la differenza che non mi sarei mai sognato di usare un cartoncino grigio scuro!

      • Ingorante

        Ma hai visto la confezione??? è completamente distrutta! Non capisco come sia possibile pubblicare una cosa del genere sul sito ufficiale… che affidabilità può trasmettere una cosa del genere?

  • Giuseppe Salvia

    Con caratteristiche davvero simili (micro SIM+micro SD) ed altre interessanti (tra cui la rivelazioni di raggi UV, anche se chissà fino a che punto sarà veritiera), direi meglio il NO.1 D3, che per giunta costa circa 20€.

    • Tom

      quello ha però l’incognita di uno smartwatch cinese, che a quanto pare non offre molte garanzie in questo campo…

  • alessandra genti

    Qualcuno conosce questa fiera del Wearable che si terrà a Torino di fine mese?
    http://lifeinabyte.com/2015/11/09/wearable-tech-torino-arriva-la-prima-fiera-della-tecnologia-indossabile/

  • dagosjt

    Meglio un Motorola 360 usato, se ne trovano sui 100 euro oramai…

  • san

    In tutto ciò, a quando quello di StoneX?

  • Federico

    Qualcuno ha mai acquistato lo smartwatch economico della Memteq ? Esperienze ?

    http://smartwatchpro.it/memteq-recensione/

  • Giuseppe Guerra

    Avete idea se lo smartphone collegato ( quindi le notifiche) funziona in maniera indipendente dalla sim inserita?
    Mi spiego, vorrei collegare il mio smartphone all’orologio per avere le notifiche, nell’orologio invece vorrei inserire una sim aziendale che utilizzerei solo per vedere se qualcuno mi chiama invece di portarmi un secondo telefono.