Xiaomi Mi Shoes - 6

Xiaomi Mi Shoes, la nostra prova (foto e video)

Emanuele Cisotti

Le scarpe di Xiaomi. Non fa ormai neanche notizia dire che abbiamo recensito un paio di scarpe di Xiaomi, visto che il colosso cinese della telefonia, è ormai (almeno in rete) molto conosciuto per quanto riguarda la sua poliedricità e il suo essere ormai inserito in qualsiasi tipo di produzione di tecnologia (e non). Quindi sì, le scarpe di Xiaomi sono il tema della prova di oggi.

Le scarpe

Xiaomi Mi Shoes - 4

Non siamo esperti di fitness né tanto meno esperti ortopedici ed è per questo che le nostre considerazioni sulle scarpe come indumento sportivo saranno da corridori della domenica (ma comunque oneste). La scarpa è leggera (240 grammi a scarpa) ed è molto ben bilanciata, garantendo una grande comodità, un buon grip (grazie ad una suola robusta e che garantisce una buona aderenza) e una tomaia di qualità ed estremamente traspirante. Noi le abbiamo apprezzate molto anche come scarpe di tutti i giorni, anche se in tal caso non sono particolarmente calde e anzi un po’ estive. La taglia (come calcolabile sul sito Gearbest) è risultata molto buona (il 42 scelto corrisponde effettivamente ad un 42 italiano più classico). C’è un piccolo avanzo dopo le dita del piede e abbiamo trovato forse solo un po’ stretta la parte dei lacci, ma dopo il primo tentativo siamo riusciti ad allentare “la presa” e renderla perfetta.

La tecnologia

Le scarpe, prodotte da Li Ning (azienda che comunque vende già in Europa i suoi prodotti), non sono di per sé smart in alcun senso, visto che il sensore è separato e da inserire nella suola (sotto la suoletta della scarpa destra) dopo la prima configurazione, che viene fatta utilizzando il QRCODE stampato su di esso. A questo punto l’associazione sarà molto rapida con l’app Mi Fit, che già conosciamo per l’utilizzo di Mi Band (qui la recensione della versione con il lettore di battito cardiaco). Se si utilizza il bracciale di Xiaomi nell’utilizzo quotidiano i passi verranno calcolati da questo, probabilmente per non consumare la batteria che non è ricaricabile, ma che ha una autonomia di 800 km (forse anche superiore alle scarpe). L’associazione è poi automatica quando si inizia una sessione di corsa. Avrete comunque sempre bisogno dello smartphone con voi (che realizzerà anche la traccia GPS) per iniziare una sessione di allenamento. La misurazione è precisa, cosa che comunque era difficile che fosse diversamente visto l’utilizzo direttamente nella scarpa.

Proprio come per Mi Band 1S anche qui però non possiamo ancora garantire per il perfetto funzionamento dell’app Mi Fit che al momento crasha andando ad aprire la storia dei nostri allenamenti. Noi vi consigliamo di scaricare l’ultima versione dell’app sempre da questo link, visto che la versione nel Play Store (che però supporterebbe Google Fit) non supporta queste scarpe.

Prezzo

Le Xiaomi Mi Shoes (conosciute anche come Li Ning Smart) sono disponibile a 41€ in molte colorazioni diverse su Gearbest, dove le abbiamo prese noi.

Conclusioni

Le scarpe da corsa Xiaomi sono un paio di buone scarpe da corsa economiche con un sensore ben congegnato da inserire all’interno. Non è quindi una rivoluzione (il sensore con un po’ di fantasia forse potrebbe essere usato anche altrove) ma sia le scarpe che il sensore funzionano bene. Imperfetta, purtroppo, al momento l’app Mi Fit, che migliora però ad ogni aggiornamento.

Video

Foto

  • Blackdragon

    se solo delocalizzassero la funzione corsa!

  • albifac91

    In verità l’ultima versione dell’app mi fit invece di migliorare ciò che non andava ha rimosso varie funzioni. Avrei proprio bisogno di un paio di scarpe sportive, non necessariamente per correrci. Come materiali dite che valgono? Grazie

    • http://www.androidworld.it/ cisO.o

      Sì direi di sì.
      Comunque si ho visto che la funzione running non c’è più. Infatti ho usato la penultima.

      • Luca

        Un paio di domande:
        1- le scarpe acquistate arrivano solo dalla Cina, niente magazzino europeo e quindi rischio dogana?
        2- io porto taglia 42 ma come running uso le nike vomero taglia 42,5 pensate che possano andare bene le 42 che avete preso voi o meglio il 43? (Quanto spazio vi avanzava dopo il pollice sulle vostre, così per capire, visto che avete il 42 come me).

        Grazie Luca.

        • http://www.androidworld.it/ cisO.o

          1- Esatto
          2- Mezza misura c’era sul pollice, ma sarebbero forse un po’ strette sopra e lateralmente. Per sicurezza meglio il 43.

      • albifac91

        Neanche a farlo apposta questa mattina è stata rilasciata una nuova versione (scaricabile dal sito ufficiale) che va ad aggiornare app e sensori (compreso il cardiofrequenzimetro). Non ho ancora provato la funzione running e quindi non so se va ancora in crash.

        • ilcampione

          mi puoi dire dove hai letto della nuova app? Non so cosa intendi per sito ufficiale, o meglio io non riesco a trovare niente, grazie

          • albifac91

            Nessun articolo. Mi fit-impostazioni-profilo-informazioni-verifica aggiornamenti. Versione 1.8.511

          • ilcampione

            ah ok, da li non ho mai trovato un aggiornamento.
            Mi puoi dire che differenze ci sono da 1.8.111??
            La funzione running c’è?
            la sincronizzazione con google fit?
            hai notato miglioramenti nel braccialetto? (anche se forse è un po’ presto per dirlo)

            Grazie mille

          • albifac91

            Nessun miglioramento riscontrato

          • ilcampione

            L’ho scaricato anche io… Mi sembra peggiorato il sensore del battito cardiaco: a volte nella misurazione spot non riesce (prima non falliva mai) e usandolo in running mi si è bloccato (e forse misura dei battiti più elevati rispetto a prima).

            Tu hai riscontrato questi problemi?

  • Federico Rosano

    Assurdo che non si possa ricaricare o sostituire la batteria del sensore. Significa dover rinunciarci dopo circa un anno di utilizzo se siete dei pigri corridori della domenica, altrimenti anche prima.

    • http://www.androidworld.it/ cisO.o

      800 km in un anno correndo solo la domenica sono 15km a settimana, secondo me troppi per chi davvero corre davvero solo sporadicamente. Comunque ho capito il senso della questione ;)

  • MadSeason

    Non voglio passare per il perfettino di turno, ma sono un runner di livello superiore a quello della domenica (corro da 4 anni, 2000Km l’anno, diverse gare all’attivo).
    Alcune precisazioni, giusto per aggiungere informazioni:
    1 Il peso è molto leggero, forse troppo. Una scarpa del genere, è adatta a persone di massimo 70Kg
    2 Essendo un peso leggero, non è adatta a corridori della domenica. Per correre con delle scarpe così poco ammortizzate, e si vogliono fare i 15Km citati nei commenti (che mi sembrano comunque troppi per un corridore settimanale), è necessario essere in grado di fare 15Km in 1h10. Se si va più lenti, queste non sono scarpe adatte.
    3 800Km è una durata ipotetica comune a tutte le scarpe running strutturate (e questa non lo è). Ovviamente si arriva a questa distanza se si pesa poco, se si ha un appoggio senza problemi, se non le si usano quotidianamente.
    4 La suola non ha grip, si vede a occhio nudo. Quelle con grip sono altre. (Il grip va testato correndo su sterrato e facendo cambi di direzione e/o scatti)
    5 Se volete correre, non iniziate prendendo una scarpa a caso solo perchè piace. Fatevi consigliare da un negoziante che ne sa più di tutti noi. Ci si spacca legamenti e ginocchia a correre con le scarpe sbagliate

    ;)

    • http://www.androidworld.it/ cisO.o

      Ciao @disqus_Tqt0IL6ZUl:disqus,
      1- sì il peso è leggero, infatti è scritto nel testo :)
      2- 15km son tanti secondo me infatti, secondo me quello non è il classico corridore della domenica
      3- infatti con 800 km si intende la durata del sensore, più che delle scarpe
      5- assolutamente!

      • MadSeason

        Non volevo criticare l’articolo ;)
        Solo evitare che qualcuno facesse scelte azzardate!

      • Emazia

        ciso ci fai vedere un paio di foto del sensore magari col flash? quelle caricate sono troppo scure

    • Tristania

      Giusto. Bravo!

  • Luigi Colin

    Scusate, ma le scarpe registrano i dati della corsa anche quando lo smartphone non è collegato?

    • http://www.androidworld.it/ cisO.o

      Non come una corsa, ma solo come passi all’interno della giornata.

  • Dr. Simon X

    Ho ordinato le scarpe il 20.01 e ancora ad oggi non mi compare nessun messaggio di spedizione o altro. E’ ancora in preparazione. Qualcuno conosce i tempi di spedizione con la spedizione gratuita?