Samsung Ahead - 2

Ecco Ahead, l’interfono magnetico a risonanza per caschi di Samsung (foto)

Andrea Centorrino

Qualche mese fa Samsung, attraverso il proprio incubatore di startup C-Lab, ha presentato il prototipo di un interfono da agganciare magneticamente al casco, denominato Ahead; in questi giorni la società coreana ha registrato il marchio del prodotto, facendo supporre che il lancio è ormai prossimo.

Ahead è un piccolo gadget triangolare che si fissa magneticamente a qualunque tipologia di casco (da moto, da sci, ecc.), e permette di effettuare chiamate, ascoltare musica e ricevere notifiche vocali una volta collegato via Bluetooth allo smartphone.

Mettendo in risonanza il casco (in maniera simile ad alcuni speaker che fanno suonare la superficie su cui sono attaccati facendola vibrare – NdR) il dispositivo creerà un suono avvolgente che non escluderà i rumori esterni, in modo da non mettere in pericolo se stessi e gli altri; sarà inoltre dotato di due microfoni per eliminare i disturbi ambientali durante la conversazione.

LEGGI ANCHE: BMW introduce l’SOS automatico per moto

Ahead sarà disponibile in diversi colori, ed in una particolare versione che permetterà di comunicare con altri Ahead attraverso chiamate Push-To-Talk. Il prezzo è un’incognita, così come la reale disponibilità. Pur non essendo una novità assoluta (da anni esistono interfoni a risonanza per caschi), sarà interessante vedere il livello di qualità raggiunto dall’interpretazione Samsung. A seguire, alcune immagini del dispositivo.

Via: LiliputingFonte: USPTO
  • malapropysm

    Ma è solo per i caschi di Samsung? (loloal)

  • leonida73

    magnetico?
    ma i caschi sono in metallo?

    • L’unica soluzione che mi viene in mente è quella di una piastra metallica da inserire all’interno del casco, cosa che potrebbe inficiare sulla sicurezza dello stesso.
      Appena verrà presentato ufficialmente capiremo cosa intendono con “magnetico” 😉

      • leonida73

        si lo avevo pensato anche io ma oltre al problema di sicurezza che citi tu c’è anche da pensare che una cosa è mettere una sottile lamina di metallo all’interno di una custodia per cellulari, un’altra è metterla all’interno di un casco che è spesso 4 cm… bah… vedremo

    • Giovanni aka Maiti Gion

      direi di no 🙂
      in effetti anche a me viene in mente come soluzione quella di fissare una parte in metallo all’interno… però sinceramente le vibrazioni e le sollecitazioni che ci sono su un casco sono forti (basta pensare al vento) e non so quanto possa reggere un magnete.
      Interessante soluzione comunque