Project-BLAID-of-Toyota-06

Toyota Project Blaid, il weareable per non vedenti (video)

Lorenzo Mortai -

Molti di noi probabilmente non riescono neanche ad immaginarsi le difficoltà che un ipovedente o un non vedente possano affrontare ogni giorno: ostacoli, strade pericolose, elementi del contorno cittadino che potrebbero fargli del male o sbarrare loro la strada, tutto nella vita di chi non vede la luce è difficoltoso. E negli anni comunque le svariate tecnologie dedicate a questo handicap sono aumentate a dismisura: dai semplici bastoni flessibili, agli addestratissimi cani guida, fino al più moderno GPS.

Arriva anche Toyota in soccorso di chi ha certe difficoltà. La casa automobilistica giapponese ha riunito sotto di sé un vero team di esperti (fra le fila troviamo anche nomi assai importanti come Microsoft, e tanti altri), sotto quello che ha denominato Project Blaid. Si tratta di uno spallaccio indossabile, che permetterà, secondo Toyota, la mappatura in tempo reale di tutto ciò che circonda chi attiverà il dispositivo.

Il tutto sarà trasmesso in tempo reale all’utente attraverso input auditivi e tattili. Il dispositivo sarà controllabile tramite semplici comandi vocali, e Toyota ha già promesso in futuro lo sviluppo di un software che permetterà l’individuazione ed il riconoscimento di volti, e tante altre funzioni. Un oggetto dunque che, se sviluppato a dovere, renderà la vita decisamente più semplice ai non vedenti. Ancora ignote le date di distribuzione ufficiali, ma Toyota avvierà il beta testing nei prossimi mesi, con l’aiuto della comunità dei non vedenti.

Fonte: Engadet