bebob-smart-fabric-sensor

Un sensore per tessuti che potrebbe rivoluzionare lo sport

Lorenzo Fantoni

I sensori contenuti nei dispositivi indossabili hanno funzioni limitate, di solito arrivano al massimo a sentire il vostro battito cardiaco, l’altezza e quanti passi fate, ma se i BeBop Sensor si diffonderanno, le cose potrebbero cambiare.

Questo nuovo “tessuto smart” traccia infatti ogni aspetto della vostra presenza fisica, come piega, pressione e movimento, il che apre la strada a moltissime applicazioni utili per lo sport e la medicina.

Pensate a solette che capisco dove sono i difetti della vostra postura, tappetini yoga che correggono l’esercizio, guanti che analizzano la vostra presa sulla racchetta, lenzuola che analizzano quando un paziente sta troppo tempo in una determinata posizione e così via.

Per adesso BeBop Sensor fornisce solo la tecnologia base, non i prodotti finiti, quindi ci vorrà ancora un po’ prima che arrivi sul mercato qualcosa di effettivamente utilizzabile, tuttavia il potenziale è senza dubbio alto, e potrebbe farci dire addio alle smartband e altri dispositivi di tracciamento più o meno ingombranti, speriamo venga sfruttato!