Whitings Go

Whitings Go: un piccolo e colorato wearable E Ink con 8 mesi di autonomia

Cosimo Alfredo Pina

È piccolo, colorato e vanta autonomie di 8 mesi. Questo è il profilo sintetizzato del Whitings Go, il nuovo activity tracker che gira intorno ad un piccolo e rotondo schermo E Ink.

Presentato la scorsa settimana, in occasione del CES 2016, Go arriva come il più economico dei wearable Whitings senza rinunciare a tutto quello che ci può aspettare da un activity tracker, con il valore aggiunto di avere uno schermo a basso consumo per tenere d’occhio i propri progressi.

LEGGI ANCHE: Il nuovo wearable di Fitbit è Blaze, uno smartwatch con 5 giorni di autonomia

Una volta indossato tramite il cinturino o la clip (intercambiabili), Whitings Go è infatti in grado di tenere automaticamente traccia di passi e sonno, oltre che di monitorare anche le attività fisiche più intense, in particolare corsa e nuoto (impermeabile fino a 50 metri di profondità).

Il tutto con autonomie nell’ordine degli otto mesi, con una batteria a bottone sostituibile, e ovviamente la piena integrazione con lo smartphone tramite Bluetooth e l’app Health Mate. Whitings Go non è ancora disponibile all’acquisto ma sul sito dell’azienda è possibile iscriversi per rimanere aggiornati sulla data del lancio, quando il wearable sarà venduto a 69,95€.

  • iacopo93

    ma può fare anche da orologio???

    • dal sito non sembrerebbe… o almeno non ci sono né testo né immagini che accennino ad una funzione simile

      • iacopo93

        ehh in effetti sembrerebbe davvero cosi 🙁
        però per un oggetto che sta al polso (avente uno schermo) sarebbe davvero comodo

        • già… a questo punto, per quello che costa e per quello che fa, è davvero meglio miband, più piccola nel prezzo e nelle dimensioni 😉

          • iacopo93

            infatti io ho la Mi Band! e spesso avendola al polso la guardo per l’ora… ecco perchè ho adocchiato questo Go 😉
            pensavo di sostituirla con questo se avesse avuto l’ora… peccato! 🙁

          • PickMod

            Si può usarlo come orologio, guarda questa immagine https://www.ridble.com/wp-content/uploads/2016/01/ridble-withings-go-activity-tracker.png

            Anche il sito ufficiale lo riporta

          • iacopo93

            azz mi era sfuggito… grazie mille per l’info! 😉

  • 70 euro mi sembrano un po’ tanti sinceramente (per quello che fa, cioè tracciare passi e sonno)… meglio miband che almeno ha il sensore di battito cardiaco e costa un terzo…

    • Ugo

      che però a quanto pare funziona maluccio…

      • si diceva lo stesso anche della prima miband: dopo una serie di aggiornamenti è diventata quasi perfetta… secondo me è questione di tempo anche per la 1s… poi per quello che costa, voglio dire, dove trovi un wearable del genere sul mercato attuale??

  • vicioman

    Certo, 70€. Sembra ci sia un tabù nel voler impedire la diffusione di Smart tracker economici.. Io capisco che si debbano garantire il loro ricarico con stupidaggini tipo il display eink, ma qui siamo al delirio. De gustibus