Aukey sparisce da Amazon e si parla di sospensione per recensioni false

Emanuele Cisotti - Ma al momento non si parla di ban e il collegamento delle due cose non è stato confermato, ma si tratta solo di rumor.

Qualche giorno fa è stata smascherata una rete di recensioni false su Amazon attraverso un database non protetto situato in Cina. I ricercatori di SafetyDetective hanno scoperto di fatto un database da ben 7GB contenente i dati di circa 200.000 persone da tutto il mondo coinvolte in operazioni ben poco etiche: realizzare recensioni false su Amazon.

I venditori chiedevano di dimostrare l’acquisto fatto su Amazon e poi proponevano un rimborso su PayPal, in modo che l’utente finale potesse tenersi gratuitamente il prodotto. Il tutto in cambio di una recensione positiva su Amazon. Le recensioni dovevano avere in certi casi una lunghezza minima e contenere anche foto. Questo giro molto losco è stato smascherato, con la beffa aggiuntiva che i dati di queste persone (principalmente email e nickname) e di questi venditori Amazon (email e numeri di telefoni) sono stati esposti pubblicamente, in barba a qualsiasi legge (come il GDPR).

I venditori e i recensori ora rischiano di venir puniti in base alle leggi locali ed è abbastanza lecito attendersi che anche Amazon prenderà delle azioni nei confronti dei venditori disonesti. Non era certo un segreto che esistessero recensioni false sul web, ma era anche difficile poter definire con assoluta certezza quali lo fossero. Con questo database in circolazione questi dubbi sono diventate certezze.

Nelle ultime ore in rete si sono rincorse varie voci che riguardano alcuni marchi molto famosi su Amazon, che sarebbero stati sospesi e la vendita quindi impedita sul famoso store. Fra questi anche il famosissimo Aukey, azienda produttrice di powerbank e cuffie wireless, fra gli altri accessori.

A far circolare questa voce è stata Marketplace Pulse, società di analisi del mercato degli e-commerce. Al momento però la cosa è tutta da confermare, visto che si parla anche di Mpow e VictSing. I prodotti Mpow sono ancora disponibili in Europa, mentre non sembrano essere più disponibili negli USA. Tutto lo store Aukey invece è effettivamente “non disponibile” in tutto il mondo, Italia compresa. È ancora presto al momento per scoprire se Aukey sia davvero stata sospesa su Amazon e se il leak delle recensioni false sia davvero collegato al fatto. Sono molti gli aspetti da chiarire e vi terremo sicuramente aggiornati. In ogni caso al momento si parla di sospensione e non i ban.

Aggiornamento11 maggio 09:00

Amazon ha fatto sapere a ReviewGeek che lavora costantemente per limitare o rimuovere venditori che hanno pratiche scorrette. Allo stesso modo fa sapere di avere un programma di reintegrazione dei venditori, dopo che questi hanno dimostrato di aver posto un freno alle loro pratiche scorrette. Non si fa esplicita menzione a Aukey, ma sembra chiaro che il riferimento sia ad eventuali venditori sospesi di recente per lo scandalo delle recensioni a pagamento.

  • Alessio Bombis Catania

    Ed io che mi sono appena comprato l’ennesimo prodotto di questa **zzo di azienda… Maledetti!

    • Enzo Heisenberg

      Ma non è colpa dell’azienda quanto dei rivenditori terzi che, per una recensione positiva, ti rimborsano.

      • Andrea__93

        I venditori terzi non hanno alcun motivo di comprare le recensioni. Sono sempre gli stessi venditori (di solito con più account Amazon) a vendere i prodotti e ti dicono da quale venditore devi acquistare. Se devi recensire piu prodotti dello stesso produttore, ti dicono di comprarlo da un venditore diverso, ma alla fine non cambia la storia.
        Lo so perché ho fatto più di qualche recensione in passato, e ho ottenuto anche prodotto validi

    • Lorenzo Cot

      se ne sei soddisfatto che ti cambia?

  • HabemusFerdo

    con aukey in articolare non mi è mai successo ma con altri brand cinesissimi si, addirittura nella confezione c’è un cartoncino con le istruzioni per ottenere il rimborso

  • Marco Coletti

    Avete esposto la pratica di rimborsare un prodotto in cambio di una recensione come se fosse vietato dalla legge o da Amazon, ma questa pratica era stata esplicitamente ammessa e regolamentata da Amazon stessa. Tra le altre cose era richiesto di citare esplicitamente nella recensione questo accordo tra venditore e acquirente.
    E’ ovvio che il venditore cerca di incoraggiare il recensore in modo più o meno esplicito a lasciare una recensione positiva.
    Io stesso ho fatto un paio di recensioni di questo tipo, una proprio per Aukey, ma non mi sono lasciato condizionare e ho scritto quello che pensavo veramente (non benissimo). Il prodotto mi è stato rimborsato ugualmente, ma non ho più ricevuto altre proposte simili.

    • Maurizio Mugelli

      Tra le altre cose era richiesto di citare esplicitamente nella recensione questo accordo tra venditore e acquirente.

      e qui sta il problema, in assenza di questo disclaimer invece che recensione a pagamento diventa un tentativo di truffa.

      • Giovanni aka Maiti Gion

        Infatti nei due casi in cui mi è capitato c’era esplicita richiesta di NON citare il rimborso…
        Diverso invece quando ho ricevuto una “premurosa” mail del venditore che mi invitava a rilasciare un commento positivo e si offriva di darmi qualunque assistenza necessaria: questo è più che lecito, ma il confine non è nemmeno tanto sottile: se ti offro dei soldi di nascosto è una truffa, se lo faccio allo scoperto (e anche se non mi dai 5 stelle) è lecito…
        In fondo anche i ragazzi qua di AW ricevono i telefoni da recensire, immagino spesso gratis e immagino che poi li restituiscano. La differenza è se ti promettono di regalartelo se ne parli bene no?

    • Ricevere soldi per recensire positivamente un prodotto è contro i termini di utilizzo di Amazon. E mi sembra anche ovvio, no? 🙂

      • Marco Coletti

        Non so oggi, ma due anni fa ricevere un prodotto da recensire e poi tenerlo gratuitamente era concesso, come ripeto, a patto di scriverlo nella recensione.

        • Si, ma non è questo il caso. Qui si tratta di comprare recensioni. OVVIAMENTE se compri recensioni non vuoi che ci sia scritto che è una recensione comprata 🙂

  • Massu4

    Oramai è una pratica super diffusa…magari non il rimborso completo, ma il talloncino che promette un free gift, l’estensione di garanzia o un accessorio… praticamente si trova sempre nei marchi cinesi.
    Si capisce che le recensioni sono pilotate quando ce ne sono troppe e troppo “buone”… Ma è comunque difficile discriminare.
    Forse sarebbe meglio toglierle del tutto

    • Un conto è il talloncino che dici te: è scorretto, ma non molto più di questo. In questo caso si parla di un sistema dove si promettevano soldi in cambio di recensioni positive sistematiche.

      • Andrea__93

        non promettevano soldi in cambio di recensioni (tranne in alcuni rari casi in cui l’oggetto era inutile davvero), ma permettevano all’utente di tenersi l’oggetto in cambio della recensione. Alcune volte si rimettevano solo i costi della tassa paypal, altre volte era inclusa nel rimborso

        • No, quello di cui parliamo noi è un sistema studiato per ricevere rimborsi completi del prodotto in favore di una recensione. Ma non una recensione qualsiasi, ma di una recensione a cinque stelle con un minimo di battute.

          • Andrea__93

            Si, l’ho fatto piu di una volta anch’io ma generalmente consentono solo di tenere il prodotto gratis e non di ottenere anche soldi in cambio. Spesso richiedevano di lasciare una “recensione positiva” in modo piu o meno esplicito. Personalmente ho ricevuto quasi sempre prodotti validi, e la recensione positiva l’avrei lasciata ugualmente, a volte per la validità del prodotto, altre per il rapporto qualità/prezzo, e comunque quando trovavo qualche aspetto negativo del prodotto, lo scrivevo. Poi amazon mi ha bannato dal sistema per le recensioni, ma è passato quasi un anno

  • Zeronegativo

    È abbastanza eclatante il caso aukey perché, in relazione al prezzo dei loro prodotti, io li ho sempre trovato validi. Non avevano bisogno di farsi falsa pubblicità

    • tomita

      Si e no. Più di qualche volta mi hanno contattato proponendo il rimborso se avessi “ritrattato” delle recensioni a 3 stelle (che poi tre stelle non vuol mica dire che fa schifo!).

      • Zeronegativo

        per curiosità, a cosa hai dato 3 stelle?

        • tomita

          Parecchia roba, tra cui: cuffie sovra aurali, buone ma non da 5 stelle. Powerbank con potenza largamente inferiore al dichiarato o con inutilissimo pannello solare. Torce a led con luminosità effettiva pari a meno della metà del dichiarato. Ecc…
          Insomma tutti prodotti il cui prezzo finale molto basso era frutto di rinunce, anche pesanti, e non di miracoli tecnologici, e tutti da 3 stelle reali (che, ripeto, significa sufficiente)

          • Zeronegativo

            ah orpo, la maggior parte delle cose nemmeno sapevo le facessero -_-” io mi son limitato a auricolari bluetooth, cavi usb vari, alimentatore e mi son sempre trovato bene, immagino che mi sia limitato alle cose “più facili”.

    • Giovanni aka Maiti Gion

      In effetti anche io ho preso un sacco di roba loro ma in alcuni casi ho trovato di meglio a prezzo più basso e si trattava di prodotti che avevano 4 o 5 stelle..

  • Darioxx96

    Ma secondo voi uno si mette a fare una recensione sbattendosi a farla super dettagliata con foto di ogni angolo del prodotto?
    Divisa in 300 parti tutta ben scritta
    Manco i venditori della Fastweb fanno così 😂

    • Alvar Mayor

      Essendoci un programma ufficiale di Amazon per fornire a recensori popolari prodotti gratuitamente tanti cercano di mettersi in luce sperando di entrarvi.

    • Sì, assolutamente sì. Anche perché ci vogliono 15 minuti se ci prendi la mano.

    • Giovanni aka Maiti Gion

      Boh io se posso la faccio come dicevo sopra… specie se si tratta di oggetti con poche recensioni. il problema è la mancanza di tempo

  • Max 137

    Fa un po’ ridere.. Come se le recensioni, anche quelle vere, avessero un senso. Sapete quante volte ho trovato recensioni tipo: “5 stelle – Non l’ho ancora provato ma sembra buono”. Oppure “5 Stelle. Si e’ rotto 3 volte, non fa quello che deve fare ma e’ bellissimo”. Ma davvero c’e’ qualcuno che si fida delle recensioni??????

    • Zeronegativo

      vabbè devi avere un minimo di buon senso quando leggi le recensioni, purtroppo c’è pieno di gente che non capisce quello che legge e non capisce quello che scrive – restando su amazon, sotto ogni prodotto ci sono le domande e risposte più diffuse. E in ogni sessione di Q&A immancabilmente ci trovi quello che chiede se è compatibile con il prodotto X o se è disponibile nel colore X e il GENIO che risponde “Ah non sò, io ce l’ho Y”. Davvero, cosa spinge questi individui a dare una informazione inutile?

      • Max 137

        Cosa spinga una persona a rispondere a una domanda sul web: “Non lo so” dovrebbe essere oggetto di indagine psichiatrica

    • Le recensioni sono molto utili, basta avere un po’ di buon senso e rapportare quello che si legge a considerazioni realistiche.
      Il problema è che se la maggior parte delle recensioni di un prodotto sono finte, sarà quasi impossibile trarne conclusioni corrette. Se le recensioni fossero quasi tutte vere invece sarà molto più facile.

    • ILCONDOTTIERO

      *” 5 Stelle. Si e’ rotto 3 volte, non fa quello che deve fare ma e’ bellissimo”*
      Beh da incorniciare 🙂 .

      • IGN_mentale

        Sicuramente il prodotto era un vibratore!

  • Alvar Mayor

    Maledetti!
    Non mi hanno mai contattato.

    • Ale

      Su telegram é pieno di gruppi

      • Alvar Mayor

        Era una battuta, sinceramente non mi metterei a fare recensioni false per avere prodotti o soldi.

    • ILCONDOTTIERO

      Ti piace avere tutto a Gratisse eh 😂😂😉

  • Marcks C.

    Wow! E se ne sono accorti solo adesso?? Solo 2/3 di Amazon vende prodotti in cambio di recensioni… Su telegram ci sono decine di centinaia di gruppi

  • Darko

    Questo è l’ombellico del mondo!!! Una vecchia canzone diceva:” dove le regole non esistono, esistono solo le recensioniiii!”

  • Giovanni aka Maiti Gion

    Per quanto vale a me con Aukey non è mai capitato, ma mi è successo due volte nel giro di poco tempo, una con una cover cinese che peraltro non era un granché e l’altra con un aspirabriciole che dalle recensioni pareva essere potentissimo e invece in effetti aspira giusto due briciole.
    In entrambi i casi ho trovato un cartoncino che mi invitava a rilasciare recensioni a 5 stelle e mi offriva rimborso o addirittura più di quello che avevo speso se avessi messo anche le foto.
    Avrei voluto fare una segnalazione ma sinceramente alla fine ho lasciato perdere…
    Io comunque le recensioni le scrivo (assolutamente gratis) e le leggo … le esperienze di chi ha usato un prodotto in alcuni casi sono utilissime. E se posso rispondo anche alle domande pubblicate… anche se spesso sono ripetizioni di cose già scritte.

  • ADM90

    Peccato. Spero che Aukey e Amazon risolvano questa questione perché con i prodotti aukey mi sono sempre trovato bene. Ho preso due auricolari (uno wireless a filo e un paio di cuffie in stile AirPods Pro), un powerbank e un cavo di ricarica per iPhone.
    Mi sono sempre trovato bene. Buoni prodotti a buon prezzo

    • ILCONDOTTIERO

      Io no ma non ho preso nessun prodotto da te citato , ho preso altro di Aukey

  • ILCONDOTTIERO

    Esperienza negativa con un prodotto Aukey , tutte recensioni positive e il prodotto non funzionava già da nuovo , in super offerta . Reso e in effetti ho avuto molti dubbi sulle recensioni . Difatti aveva una miriade di foto e video fatalità.
    Sicuramente un plauso ad Amazon che è intervenuta .

  • Serius Fox

    Io sono rimasto senza parole, ogni singolo prodotto che ho a casa è aukey e mi fa imbestialire che li hanno sospesi per sospetto di recensioni false.
    Sono i produtti tra i top del meglio di prodotti qualità prezzo, spero risolvano presto.

    • ILCONDOTTIERO

      Sei tu quello che mettevi le recensioni positive ? Ecco spiegato l’arcano 😂😂

      • Serius Fox

        No non sono io 😂😂

    • Alessandro

      sono anche io tra quelli che ha più volte premiato il rapporto qualità/prezzo di aukey (non con recensioni false eh, ma ricomprando la volta dopo). E proprio per questo non capisco perchè avessero bisogno di recensioni fasulle. bha, speriamo che trovino la quadra per il reintegro altrimenti sarebbe proprio una brutta mancanza

    • ADM90

      Concordo.

    • IGN_mentale

      Insomma, avevo preso la loro tastiera meccanica RGB di punta e l’ho dovuta rendere, avevo spiegato i difetti di questo prodotto ma dall’altra parte ho trovato cinesi che non capivano una mazza, mentre ovunque veniva osannata dai tutubari e recensori corrotti di turno!
      Ho preso una Sharkoon e mai più Aukey!