Aukey sparisce da Amazon e si parla di sospensione per recensioni false

Ma al momento non si parla di ban e il collegamento delle due cose non è stato confermato, ma si tratta solo di rumor.
Aukey sparisce da Amazon e si parla di sospensione per recensioni false
Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti
Aggiornamenti

Qualche giorno fa è stata smascherata una rete di recensioni false su Amazon attraverso un database non protetto situato in Cina. I ricercatori di SafetyDetective hanno scoperto di fatto un database da ben 7GB contenente i dati di circa 200.000 persone da tutto il mondo coinvolte in operazioni ben poco etiche: realizzare recensioni false su Amazon.

I venditori chiedevano di dimostrare l'acquisto fatto su Amazon e poi proponevano un rimborso su PayPal, in modo che l'utente finale potesse tenersi gratuitamente il prodotto.

Il tutto in cambio di una recensione positiva su Amazon. Le recensioni dovevano avere in certi casi una lunghezza minima e contenere anche foto. Questo giro molto losco è stato smascherato, con la beffa aggiuntiva che i dati di queste persone (principalmente email e nickname) e di questi venditori Amazon (email e numeri di telefoni) sono stati esposti pubblicamente, in barba a qualsiasi legge (come il GDPR).

I venditori e i recensori ora rischiano di venir puniti in base alle leggi locali ed è abbastanza lecito attendersi che anche Amazon prenderà delle azioni nei confronti dei venditori disonesti.

Non era certo un segreto che esistessero recensioni false sul web, ma era anche difficile poter definire con assoluta certezza quali lo fossero. Con questo database in circolazione questi dubbi sono diventate certezze.

Nelle ultime ore in rete si sono rincorse varie voci che riguardano alcuni marchi molto famosi su Amazon, che sarebbero stati sospesi e la vendita quindi impedita sul famoso store. Fra questi anche il famosissimo Aukey, azienda produttrice di powerbank e cuffie wireless, fra gli altri accessori.

A far circolare questa voce è stata Marketplace Pulse, società di analisi del mercato degli e-commerce. Al momento però la cosa è tutta da confermare, visto che si parla anche di Mpow e VictSing. I prodotti Mpow sono ancora disponibili in Europa, mentre non sembrano essere più disponibili negli USA. Tutto lo store Aukey invece è effettivamente "non disponibile" in tutto il mondo, Italia compresa. È ancora presto al momento per scoprire se Aukey sia davvero stata sospesa su Amazon e se il leak delle recensioni false sia davvero collegato al fatto. Sono molti gli aspetti da chiarire e vi terremo sicuramente aggiornati. In ogni caso al momento si parla di sospensione e non i ban.

Aggiornamento 11 maggio 09:00

Amazon ha fatto sapere a ReviewGeek che lavora costantemente per limitare o rimuovere venditori che hanno pratiche scorrette. Allo stesso modo fa sapere di avere un programma di reintegrazione dei venditori, dopo che questi hanno dimostrato di aver posto un freno alle loro pratiche scorrette. Non si fa esplicita menzione a Aukey, ma sembra chiaro che il riferimento sia ad eventuali venditori sospesi di recente per lo scandalo delle recensioni a pagamento.

Commenta