Android Auto ha un nuovo contendente al trono di Google Maps, e segnala bene gli autovelox

Nicola Ligas
Nicola Ligas Tech Master
Android Auto ha un nuovo contendente al trono di Google Maps, e segnala bene gli autovelox

Google Maps (anche lui in realtà può mostrare gli autovelox), al netto dei suoi bug, è probabilmente la migliore soluzione di navigazione per Android Auto (a questo proposito, avete dato un'occhiata alla nostra selezione di migliori app gratis per Android Auto?), anche perché Waze ha probabilmente ancora più bug. Ecco però che, dopo il suo ultimo aggiornamento, un nuovo contendente si affaccia sulla scena: Magic Earth Navigazione & Mapp.

Si tratta di un navigatore da tempo disponibile per Android, che adesso è finalmente diventato compatibile anche con Android Auto. Parliamo di un'app con oltre un milione di download e una media voto di 4,2, quindi non proprio l'ultima arrivata.

Alla guida l'interfaccia è molto simile proprio a quella di Waze: sulla sinistra le informazioni di navigazione e sull'orario di arrivo, sulla destra i controlli per mappa, navigazione e velocità. Le mappe sono piene di punti d'interesse (anche troppi), come supermercati, strisce pedonali, fermate dell'autobus, parcheggi e altro, ma non è visualizzato il traffico in tempo reale.

Nel caso ci fosse un autovelox nelle vicinanze una voce un po' allarmata vi avvertirà di fare attenzione (e lo farà anche troppe volte, a dire il vero, scatenando un po' il panico nel caso non fosse direttamente sul vostro percorso).

A proposito di voce guida, questa è quella della sintesi vocale di Android, quindi suonerà un po' metallica, a meno che non abbiate un telefono Samsung, dove la voce predefinita è assai più naturale.

Sempre come su Waze, possiamo segnalare un evento per gli altri utenti dell'app: traffico, polizia, autovelox, ecc. oppure possiamo effettuare ricerche per punti di interesse: parcheggi, bar, ristoranti, stazioni di servizio ecc.

Tra le opzioni di navigazione troviamo quelle per scegliere o meno l'itinerario più veloce, anche se più lungo, ma non ci sono modifiche a seconda del tipo di alimentazione del veicolo; in compenso possiamo evitare facilmente pedaggi, autostrade, strade non asfaltate e anche i traghetti.

In un paio di occasioni ci ha fatto percorrere degli itinerari migliori di quelli proposti da Maps, ovvero più rapidi, il che non è banale.

Se volete provare Magic Earth vi consigliamo prima di aggiornare Android Auto all'ultima versione, e poi di scaricare l'app sul telefono direttamente dal Play Store, ricordandovi semmai prima di abilitarla nell'elenco di quelle disponibili su Android Auto. A parer nostro Google Maps rimane superiore, ma è un'alternativa da valutare, soprattutto se l'app di Google vi desse dei problemi.

Scarica MAGIC EARTH

Su WhatsApp le breaking news tech!
Solo il meglio della tecnologia
Seguici