Come vengono costruiti e testati i nuovi pieghevoli Samsung

Antonio Lepore
Antonio Lepore
Come vengono costruiti e testati i nuovi pieghevoli Samsung

Sempre più produttori stanno lanciando pieghevoli in grado di offrire una buona resistenza ed ottime performance. Tra questi, sicuramente rientra Samsung, che soprattutto l'anno scorso ha compiuto un bel passo in avanti con Z Flip 3 e Z Fold 3. I due pieghevoli, infatti, sono stati i primi ad offrire un'elevata resistenza all'acqua (con certificazione IPX8). Sotto questo aspetto non sono da meno i modelli che hanno debuttato recentemente, ovvero Z Fold 4 e Z Flip 4, ancora una meraviglia dell'ingegneria.

Per capire ancora meglio come vengano realizzati questi pieghevoli, Samsung ha pubblicato un video con protagonista il Fold 4. Nel filmato si può osservare il momento in cui viene montata la cover posteriore nonché le prove che vengono effettuate per testare varie funzioni, come la risposta del dispositivo alla S Pen, la connettività wireless e la messa a fuoco della fotocamera.

E sempre a proposito di Galaxy Z Fold 4, è "fresca" la notizia della disponibilità, per questo dispositivo, dell'app "Expert Raw".

Si tratta della versione 2.0.00.3. Tra le novità contenute in questo aggiornamento, diversi miglioramenti per le foto scattate in condizione di scarsa illuminazione e la possibilità di salvare preimpostazioni personalizzate.

Infine, secondo quanto scritto da "The Elec"Samsung starebbe tagliando in maniera decisa gli obiettivi di spedizione dei futuri pieghevoli (Z Fold 5 e Z Flip 5). Difatti, l'obiettivo sarebbe stato fissato complessivamente a 10 milioni di unità. Tra queste, solo 2 milioni di unità del Fold 5 dovrebbe essere distribuite dall'azienda che, quindi, punterebbe decisamente di più sul Flip 5. Per fare un confronto diretto, l'azienda coreana avrebbe fissato a 15 milioni l'obiettivo di spedizione di Z Fold 4 e Z Flip 4.

Su WhatsApp le breaking news tech!
Solo il meglio della tecnologia
Seguici