Honor si vuole riprendere ciò che è suo (e di più): Honor 70, pieghevoli, tablet e MagicOS

Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti Tech Master
Honor si vuole riprendere ciò che è suo (e di più): Honor 70, pieghevoli, tablet e MagicOS

Non è la prima volta che parliamo di Honor nei termini di un'azienda che vuole riprendersi il suo posto. A nostro parere questa è solo la dimostrazione che Honor ha davvero "intenzioni serie" nel campo della telefonia e non solo. Troviamo coraggioso e in un certo senso rassicurante che Honor abbia scelto poi IFA 2022 come palco per i suoi nuovi lanci, una delle fiere di tecnologia più importanti del mondo, che purtroppo come tutte ha perso un po' la sua centralità dopo anni di difficoltà nell'organizzazione di questi eventi a causa della pandemia. E così Honor si prende tutti i riflettori dell'evento per il lancio del suo Honor 70. E non solo.

Honor 70

Andiamo con ordine però. Il protagonista del lancio è sicuramente Honor 70, il nuovo smartphone di fascia medio alta dell'azienda, successore spirituale di Honor 50. Lo smartphone ha alcuni punti in comune, come un design molto simile e una versione plus dello stesso processore, ma ha anche alcune caratteristiche distintive che lo rendono, almeno sulla carta, che lo rendono qualcosa in più dell'ennesimo medio gamma Android

Honor 70 scheda tecnica

  • Display: 6.67" FHD+, 120 Hz, HDR10+, OLED, FHD+ (1080 x 2400 px)
  • Processore: Qualcomm Snapdragon 778G Plus 5G
  • RAM: 8 GB
  • Storage interno: 128 / 256 GB
  • Batteria: 4.800 mAh con ricarica a 66W
  • Fotocamera posteriore:
    • Principale: 54 megapixel, f/1.9
    • Grandangolo: 50 megapixel, f/2.2
    • Ritratto: 2 megapixel, f/2.4
  • Fotocamera anteriore: 32 megapixel ƒ/2.2
  • Audio: Speaker stereo
  • Connettività: Wi-Fi 6, 5G, Bluetooth 5.2. NFC
  • Dimensioni: 161,4 x 73,3 x 7,91 mm
  • Peso: 178 g
  • Sicurezza: lettore di impronte sotto il display, sblocco col volto
  • Sistema operativo: Magic UI 6.1. basato su Android 12

Lo smartphone ha quindi molto da raccontare, partendo della versione plus dello Snapdragon 778G già approdata su alcuni smartphone recenti. Una soluzione per certi versi conservativa, ma figlia di un periodo in cui la tecnologia è arenata dall'inflazione e dalla scarsità di dispositivi. Notevole il balzo in avanti per la batteria, che non solo mantiene un'altissima velocità di ricarica, ma che cresce di capacità fino a 4.800 mAh. Il comparto su cui poi l'azienda si è concentrata di più è sicuramente quello fotografico, con una prima assoluta, il sensore Sony IMX800 da 1/1,49" da 54 megapixel. Questo viene affiancata da una fotocamera grandangolare ad altissima risoluzione. Peccato per l'assenza di un sensore zoom, purtroppo sparito da tutta la fascia media (e da parte della fascia alta) per tutti i brand.

Il display frontale è poi curvo su quattro lati, una soluzione altamente scenica e che noi supportiamo in favore della differenziazione, ma che non tutti sono interessati ad avere sul proprio smartphone. Il display OLED è certificato ufficialmente HDR10+ e offre un refresh rate fino a 120 Hz, oltre che un touch sampling a 300 Hz.

Lo smartphone supporta poi delle nuove modalità di registrazione video: una Solo Cut che permette di mettere in evidenza il proprio volto in un video vlog e Dual Video Streaming per registrare con la fotocamera principale e grandangolare in contemporanea.

Uscita e prezzo

Honor 70 sarà disponibile nei colori Midnight Black, Crystal Silver e Emerald Green. Non c'è una data di disponibilità ufficiale, ma si tratta probabilmente di pochi giorni. I preordini infatti partono da subito su HiHonor e Amazon. SUllo store ufficiale Honor sarà disponibile con un coupon sconto da 50€ (fino al 9 settembre) e in bundle con le Honor Earbuds 3 Pro e una cover. Sarà disponibile da subito anche negli store Vodafone e WindTre. I prezzi di Honor 70 sono:

  • Honor 70 8/128 - 549€
  • Honor 70 8/256 - 599€

Honor 70 Pro e Pro+

Come sappiamo Honor ha nel suo listino asiatico anche dei modelli 70 Pro e Pro+, che però non verrano lanciati nel nostro mercato.

Si tratta di smartphone dotati di processori Mediatek Dimensity 8000 e 9000, con velocità di ricarica ancora maggiori e con una fotocamera zoom 3x.

Magic OS

Benché Honor 70 venga lanciato con Magic UI 6.1, l'ultima interfaccia di Honor, durante l'evento si è parlato anche di Magic OS, ovvero la prossima iterazione del sistema Honor. Magic OS 7 permetterà agli utenti di controllare un notebook, uno smartphone o un tablet Honor utilizzando un'unica tastiera e un unico mouse. Non si conoscono ancora tutti i dettagli di questa integrazione, ma è comunque interessante come Honor stia puntando a semplificare l'integrazione fra i suoi vari dispositivi. E lo fa per fortuna abbracciando standard aperti: l'azienda si è unita a vari consorsi IoT di recente, come Matter e Ola.

Maggiori dettagli su Magic OS 7.0 in un lancio separato durante l'ultimo trimestre dell'anno. Nel breve termine invece assisteremo ad un'integrazione di Phone Link di Microsoft all'interno degli smartphone Honor europei.

Ad oggi questa funzione, che permettere di integrare il proprio smartphone Android su PC Windows era disponibile solo ngli smartphone cinesi. Honor Magic 4 Pro è uno dei primi modelli internazionali ad ottenre questa funzione e ovviamente arriverà anche su Honor 70 con un aggiornamento.

Pieghevoli

Questa è forse una delle novità più ghiotte dell'evento: Honor arriverà ufficialmente nel mercato internazionale, e quindi europeo, con i suoi smartphone pieghevoli e con display curvi sui bordi. Honor la chiama strategia Dual Flagship, in sostanza quella di Samsung, di avere due top di gamma su due categorie diverse (classici e pieghevoli) ogni anno. Purtroppo al momento non abbiamo una data ufficiale per questa apertura europea.

Honor MagicBook 14

L'occasione è stata giusta anche per lanciare un nuovo notebook Honor MagicBook 14. Per quello che ne sappiamo al momento abbiamo un aumento di autonomia fino al 20,8% (che numero preciso!), il processore Intel Core i5-12500H di dodicesima generazione, avrà a disposizione anche la NVIDIA GeForce RTX 2050 e una batteria da 75Wh.

Purtroppo al momento non abbiamo dettagli, ma non mancheremo di farveli sapere.

Honor Pad 8

E c'è anche un tablet. Dopo Realme e OPPO, anche Honor decide di aprirsi al mercato tablet europeo. E anche Honor lo fa con un dispositivo di fascia media, dotato di display da 12 pollici 2K (2000 x 1200 pixel) e una batteria da 7.250 mAh.

L'azienda non si sbilancia di più se non nel dire che è dotato di sistema operativo Android con Magic UI 6.1 e (ovviamente) i servizi Google. Tra l'altro l'arrivo è stato promesso solo in alcuni mercati europei, non specificando per adesso quali.

Se si tratta del modello internazionale già conosciuto abbiamo a che vedere con un prodotto dotato di processore Snapdragon 680, 128 GB di memoria interna e fotocamere (fronte/retro) da 5 megapixel.

E quindi?

Un gran calederone. Non amiamo moltissimo gli eventi in cui viene buttata troppa carne al fuoco, poiché spesso denota poca concentrazione sulla propria strategia.

Quello che vediamo qui però è tanta voglia di fare, tanta voglia di riprendersi la posizione che Honor aveva pochi anni fa aveva sul mercato e anche la fetta lascia "libera" da Huawei, in ogni campo. Non solo negli smartphone. Ci rimettiamo ovviamente ai giudizi che potremo darvi dopo un test approfondito, ma questo Honor 70 ci sembra il primo vero smartphone dell'epoca post-Huawei e questo è un bene. Perché vuol dire che Honor una sua strategia ce l'ha eccome.

Honor 70

Honor 70

  • Display 6,67" FHD+ / 1080 x 2400 PX
  • Fotocamera 54 MPX ƒ/1.9
  • Frontale 32 MPX ƒ/2.2
  • CPU octa 2.5 GHz
  • RAM 8 GB
  • Memoria Interna 128 / 256 GB
  • Batteria 4800 mAh
  • Android 12
Mostra i commenti